#1 KLEE i 9000 volti di una ricerca

Circa 9000 opere tra incisioni, dipinti, disegni, fogli colorati, marionette, maschere e bassorilievi costituiscono l’amplissimo e multiforme lavoro creativo di Paul Klee. Ma oltre alla pittura egli si dedico anche alla filosofia, alla ricerca naturalistica, alla musica e alla poesia.

Numerosi i viggi, fra cui molti in Italia, Francia, Tunisia ed Egitto, dove scaturiscono nuove amicizie e numerosi incontri, dall’incontro con Kubin alle amicizie con Marc, Macke, Kandinsky, Gropius, Braque e Picasso; dalle quali seppe trarre motivi di riflessione e arricchimento,

Klee ha un’anima romantica, che aspira all’equilibrio tra natura e storia. Già dal 1921, l’artista aveva iniziato la sua attività didattica e teorica, dove il credo razionalista e la regola geometrica costituivano la base dell’insegnamento.

Sembra quasi impossibile individuare un percorso evolutivo o una precisa linea di tendenza nella vasta produzione di Klee, ma sono proprio queste apparenti incongruità a suggerire indirettamente la vera natura della sua poetica. D’altra parte il suo insegnamento ha avuto, sia nell’arte a lui contemporanea che in quella successiva una propagazione capillare ma sostanzialmente indiretta. Non ebbe discepoli o ammiratori ma la somma di esperienze elaborate e trasformate nella sua opera restano un riferimento imprescindibile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...