Raffaello e le dimore del Rinascimento

Nei primi 2 decenni del 500 durante i pontificati di Giulio II e Leone X, Roma divenne il maggior centro artistico del mondo. Il primato delle arti manifestava agli occhi di tutti la dignità e la potenza della Chiesa,confermando l’antico prestigio della sede di Pietro per rafforzare l’autorità sia spirituale che temporale.

Con la morte del Bramante e la partenza del Buonarroti, il protagonista della scena artistica romana divenne Raffaello. Leone X gli affidò la direzione dei cantieri della Basilica e del Palazzo in Vaticano e lo nominò prefectus alle antichità di Roma. Nell’assumere tale ufficio Raffaello aveva in mente di disegnare una pianta dettagliata della Roma imperiale, sulla base degli scavi che si andavano compiendo e delle testimonianze contenute nei testi classici.

I Papi avevano scelto Raffaello come il migliore interprete dei loro ideali cristiani e umanistici, così l’Urbinate aveva scelto la città dei papi, erede dell’antica Roma e Sede della cattedra di Pietro, come luogo eletto e propizio per esprimere la pienezza della sua arte.

Nel quadro di operosità incredibilmente versatile si vuol prendere in esame quella del Raffaello decoratore o meglio ideatore e regista di singolari complessi ornamentali. Si tratta di opere che non sempre hanno goduto la stessa fama delle sue Madonne, dei ritratti o di alcuni affreschi delle sue Stanze vaticane, forse perchè manca loro la magica attrazione dell’autografo.

Parlando di decorazione è necessario liberare questo termine da una comprensione restrittiva, che fa subito pensare agli ornati che incrociano o accompagnano le opere d’arte o a un tipo di produzione artistica di secondo piano in tutto dipendente delle cosiddette arti maggiori. Infatti quest’arte non è stata soltanto una sorella minore costretta soltanto ad adattarsi alle più nobili esigenze delle maggiori. Raffaello più di altri artisti ha liberato la decorazione dal suo stato subordinato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...