La gratitudine

Vi è un sentimento umano, che reca un essenziale impulso di liberazione del pensiero dall’influenza luciferica. Tale sentimento è la “gratitudine”.

La gratitudine è sostanzialmente pensiero puro, che reca in sè l’accordo del pensare con le forze profonde del sentire e del volere. Il riesaminare la storia della propria vita ed il rendersi conto di quanto si deve agli altri per ciò che si vale ora.

187_crop_400x400_naturopata

Il rievocare determinati esseri da cui si è ricevuto aiuto morale e pratico, il ristabilire mediante il ricordo il rapporto di “riconoscenza” con coloro che sono all’origine di mutamenti decisivi della nostra vita: significa ristabilire una condizione di verità dell’anima, che si era necessariamente deteriorata.

heart

Significa connettere l’anima con le forze originarie: cioè congiungersi con il contenuto benefico del “karma” e, sollecitarne la continuità. Il sentimento della gratitudine reca virtù terapeutica, perchè risveglia mediante il ricordo le forze extrasoggettive dell’anima: che sono le forze di profondità dell’io, normalmente operanti mediante il karma.

L’esercizio della gratitudine, come meditazione, libera l’anima dai vincoli sottili della malvagità, in quanto realizza la connessione con l’elemento di perennità delle altrui anime: in realtà il Divino cerca il Divino da anima ad anima.

sogni-stelle

Scoprire il celato elemento dell’ingratitudine verso chi ci ha aiutato o illuminato, significa aprire il varco alla più intima potenza di Luce. Sbloccare il sentimento della gratitudine è un’operazione essenzialmente logica, perchè ristabilisce la connessione interrotta tra la coscienza ed il suo fondamento sovrasensibile. La connessione ristabilita è la forza della guarigione interiore. L’esercizio della gratitudine diviene particolarmente rigeneratore della vita dell’anima, quando, in riferimento alla medesima persona, deve lottare contro sentimenti di accusa e rancore.

lost-stock-images-photos-photography-stocks-image-wallwuzz-hd-wallpaper-21769

Questi sentimenti vanno eliminati come non rispondenti alla realtà interiore della persona in questione: realtà verso la quale unico veicolo dell’anima è la gratitudine. Ciò che di buono ci è venuto da un altro essere, ci congiunge con la sua verità: non si verifica l’opposto. Occorre in tal senso rivedere i rapporti umani trascorsi, per scoprire stati di menzogna che ci impediscono di trovare la connessione di verità con gli altri: la vera socialità, il germe della guarigione.

Non vi è individuo incontrato nell’esistenza, a cui non si debba gratitudine per un dono, sia pur minimo, ricevuto. Il vero rapporto con l’altro è questo. Ma, oltre a creature umane verso cui restaurare la gratitudine, esistono avvenimenti od occasioni di “destino” cui si debbono i mutamenti benefici della propria vita: rispetto ai quali è suscitabile il più efficiente sentimento di gratitudine: quello che essenzialmente postula nell’umano il Superumano.

moon

Qui si incontra la fonte stessa delle forze guaritrici, perchè sollecita la connessione dell’Io superiore. In tale direzione il sentimento di gratitudine può essere esteso a tutto ciò che quotidianamente ci viene incontro a facilitarci il compito dell’esistenza: a tutti i mezzi necessari allo scorrimento della vita, che troviamo a nostra disposizione e a cui ha operato l’umanità precedente. Di tutto quello di cui fruiamo durante il giorno per continuare l’esperienza umana, dobbiamo essere “grati” a coloro che hanno operato prima di noi, così come a coloro che nel presente quotidianamente operano.

L’assenza di un sentimento di gratitudine sia verso gli uomini sia verso il creato – il mondo minerale, il vegetale, l’animale – che è a nostra disposizione, è in effetti uno stato di menzogna, di cui è essenziale guarire.

Gratitudine-lelisir-di-lunga-vita3-800x400-800x400

Annunci

Un pensiero su “La gratitudine

  1. Pingback: Il Ragno buono – Roberto Pellegrini – Mme3bien

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...