Giuseppe Picone – Una poetica mente creativa

La Milan Design Week che è in corso in questa settimana è ancora più intrigante che la Milan Fashion Week, non fosse altro per il fatto che design e moda si fondono per dar vita ad eventi collaterali.

In città ci sono moltissimi eventi e i percorsi sono divisi in aree; la scelta non è facile anche perchè spesso una piccola mostra risulta essere una fra le migliori e fra le più stimolanti.

E’ il caso di “Looking Forward” dedicata a Giuseppe Picone e che si svolge in quello che è stato il suo studio milanese, in Via Nino Bixio 27 – Area Porta Venezia.

Qui si trovano ceramiche, sculture e tessuti coloratissimi e carichi di poesia che sottolineano quanto si possa ancora imparare da Giuseppe Picone.

Picone nacque nel 1926 a Napoli e cominciò a lavorare nella bottega artigiana si famiglia. Nel 1954 espose le sue opere alla Triennale di Milano con Gio Ponti.

Nel 1958, la svolta, Picone incontra a Capri la fotografa di Vogie: Regina Relang che lo incoraggiò a prendere ispirazione dalle sue ceramiche e dai suoi disegni per realizzare dei tessuti, fu così che Picone si trasferì a Roma ed aprì un suo studio-laboratorio, dove lavorava come artista/ceramista e come stilista.

Fu un successo!!!

In questo percorso stilistico, Picone fu aiutato da sua moglie Dominique Giroud ed insieme progettarono tessuti, borse, scarpe e occhiali.

Il logo del marchio Picone divenne un buffo omino con uno strano cappello in testa che tutti soprannominarono “pretino”

Giuseppe Picone morì nel 2008, ma la moglie, la figlia e una sua nipote hanno pubblicato un libro e cercano di rilanciare il marchio riavvicinando le nuove generazioni alla filosofia di Picone che non era: nè uno stilista, nè un ceramista, era una mente poetica creativa, che usava un suo particolare linguaggio per comunicare la sua favola colorata, con umiltà.

ArchivioPicone-14-thumb-253x273-63320

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...