Diaspri

Ed ora occupiamoci dei DIASPRI.

Sempre quarzi di calcedonio, anche se, alcuni scienziati, vorrebbero catalogarli in un vero e proprio gruppo indipendente. Sono tanti, più di cinquanta specie…

Il nome significa “pietra maculata” ed è così che si presenta, maculato, chiazzato o percorso da venature, pietra opaca, di moltissime varietà. Sono proprio le inclusioni dei vari minerali o gli ossidi che lo compongono, che ne definiscono il suo nome specifico, quello commerciale, per saperlo distinguere.

Minerale facilmente reperibile, molto resistente, quello con il colore monocromatico è relativamente raro, discorso a parte per quello rosso/mattone, che è anche il più conosciuto o il “DIASPRO POPPY”, ovvero papavero dal colore più vivace.

 

Il Diaspro è collegato ad una sbalorditiva e vasta gamma di poteri esoterici e mi guardo bene dall’enunciarli, poiché io amo le pietre come pietre, ormai lo sapete già.

Antichissima pietra anche questa. Reperti storici ritrovati sotto forma di mosaici realizzati con le sue tessere, ornamenti, manufatti litici (lame, asce, utensili, ecc.). Oggetti di uso comune, come coppe, vasi, ecc., ed è a questo proposito che vi menziono una delle più colossali opere realizzata con questo minerale: si tratta di un “vaso”, conosciuto come VASO DI KOLYVAN conservato ed esposto presso il Museo Ermitage di San Pietroburgo (Russia), scolpito con un unico blocco di diaspro verde, in un lasso di tempo di ben undici anni di lavoro.

vaso di kolyvan

Questo è il diaspro verde con il quale hanno costruito il sopracitato vaso.

diaspro verde

Ed inoltre, lastre vere e proprie di diaspro ricoprono pavimenti e pareti di alcune residenze degli stessi Zar, ma ancora oggi, specie in America, questa volta, si utilizza lo stesso metodo per rendere lussuose ville o “abitazioni”.

Tornando a noi, un diaspro bellissimo, che mi piace da impazzire, va sotto il nome di “DIASPRO IMPERIALE”, dai colori e disegni tenui e sfumati

 

Un altro diaspro sublime è il “DIASPRO OCEANO”…che si estrae nell’oceano.

Le imbarcazioni attraccano quando vi è l’alta marea e lo estraggono a bassa marea…affascinante, come la pietra

 

Altro diaspro degno di nota, è quello che chiamano “DIASPRO PELLE DI LEOPARDO”, con “base” color nocciola e fantastici disegni che mi ricordano certi quadri di Gustav Klimt o le borse di Alviero Martini

leopardo

e ancora, il “DIASPRO ZEBRA” che pare disegnato con un pennino intinto nell’inchiostro di china

diaspro zebra

Oppure il DIASPRO PICASSO

diaspro picasso

 

e ancora il DIASPRO PAESAGGIO

diaspro paesaggio

il DIASPRO FERROSO

diaspro ferroso

Poi c’ è ancora ad esempio il “DIASPRO DALMATA”

diaspro dalmata

Vi sono piaciuti? Spero di si. Certamente sono solo alcune varietà, le più riconosciute e reperibili. Ci vediamo alla prossima perché i quarzi calcedonio, continuano!

by Lilù Stones

Annunci

2 pensieri su “Diaspri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...