Il carretto siciliano, una sorta di libro illustrato ambulante

Il carretto veniva utilizzato come mezzo di trasporto, ma attraverso le sue spettacolari decorazioni era un veicolo per raccontare storie: un vero e proprio libro illustrato ambulante.

Gianfranco-Fiore__Interno-Cassone-Carretto-Siciliano_g

Le scene raffigurate raccontavano eventi storici, episodi religiosi o di cavalieri,  oppure erano un modo molto colorato per pubblicizzarsi ed attirare l’attenzione di eventuali clienti.

Carretto-siciliano

Ogni zona della Sicilia era rappresentata da un carretto con caratteristiche cromatiche e di forma diverse: a Palermo i carretti erano a trapezio e predominava il giallo, a Catania erano rettangolari e predominava il rosso.

download

 

Il carretto era il frutto della collaborazione di molti artigiani: intagliatori, fabbri, assemblatori specializzati e pittori, era quindi un concentrato di creatività e tecnica minuziosa.

download (1)

Oggi il carretto ha perso le sue funzionalità di trasporto, ma è rimasto un’icona del folklore siciliano, ammiratissimo dai turisti e nel cuore di tutti i siciliani, un vero simbolo della cultura dell’Isola. Proprio per questo il sapere di quegli artigiani è stato tramandato di padre in figlio ed ancora è tenuto vivo.

download (3)

A rendere omaggio a questa tradizione Dolce e Gabbana, in collaborazione con Smeg, hanno realizzato un’edizione speciale di 100 frigoriferi esclusivi, decorati con elementi tipici siciliani. Le decorazioni sono state affidate alle abili mani di artisti siciliani.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...