Oscar Degano, l’arte nel DNA

Oscar Degano mi è stato presentato da un’amica comune e sono rimasta folgorata dalla sua esperienza lavorativa ed artistica. Definire Oscar un artista eclettico non è certo un’esagerazione.
Comincia lavorando in una falegnameria per una decina d’anni per poi provare un’esperienza in proprio… è così che per quasi un anno segue un “vecchio” falegname per apprendere nozioni di liuteria che mette subito a frutto per realizzare strumenti.
Si dedica al restauro dei mobili e pian piano comincia a realizzare arredi su misura.
Insieme ad un grande amico esperto ebanista, Matteo Stroili, sta curando il restauro delle parti lignee del Castello Savorgnan di Brazzà/Castello di Brazzacco risalente all’anno 1000.
Ma non solo…
Nel tempo libero si dedica ad alcuni progetti artistici di sculture lignee e di pittura. Il suo tipo di scultura parte da un legno che ha già una sua piccola forma (radici o rami contorti) e racconta che gli piace pensare di dare solo una forma a quello che la natura ha già creato.
Con un pezzo di gelso ha realizzato un supporto per una bottiglia di vino che, nel 2014, è stata portata in dono a Papa Francesco da una delegazione di persone di un paese vicino a Udine.
13230994_1017480851664247_1243169093_n
Infine per i progetti di pittura prende spunto da foto da egli stesso scattate e realizza quadri di fiori, paesaggi e volti.
E’ sempre alla ricerca di nuove tecniche e sperimentazioni, ma sono sempre più convinta che l’arte, Oscar Degano, ce l’ha nel DNA.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...