Baleno – Roberto Pellegrini

2

Capita…

Incontri una donna, ti coinvolge, la vivi, arrivi a credere che è la donna giusta.

Ti spingi a fare progetti e poi…, come spesso accade, i vostri percorsi si dividono.

Ripercorri a ritroso quella “via”, non serbi rancore, cerchi di capire, ti accorgi che, come una saetta, ti ha accecato e poi imprevedibilmente il contesto è cambiato; che, in modo contorto, forse ti ha amato e con gagliardia ha vissuto questa parentesi di vita, graffiando il tuo cuore, fuggendo, sparendo, lasciandoti negli occhi: il baleno.

Ognuno di noi appartiene un po’ anche a chi ci ha fatto tremare, a chi ci ha provocato una vibrazione nell’anima, a chi ci ha fatto in qualche modo sentire vivi.

Apparentemente i rapporti sentimentali sembrerebbero nascere da una serie di eventi casuali, da percorsi che involontariamente convergono.

Ma Freud affermava un concetto sul quale è bene riflettere: “Trovare l’oggetto del desiderio, in realtà, vuol dire solo ritrovarlo”.

In altre parole sosteneva che ognuno di noi è già predisposto a livello inconscio ad un certo incontro, cioè a ritrovare il proprio oggetto del desiderio:

ecco perchè esistono saette che attraversano il cielo in un baleno e …

…cieli immensi da cui lasciarsi avvolgere per l’eternità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...