Pietre dal fascino incredibile

Questa volta vi voglio far conoscere delle pietre dal fascino incredibile, la prima l’ho incontrata ad una mostra di minerali e mi ha lasciata senza parole…era enorme, stratosfericamente magnifica, sublime, oserei dire…e OSO.

E’ la SEPTARIA.

La parola deriva dal latino “septum” ovvero “setto” e non dal numero sette, riferito al numero delle crepe che questa pietra in teoria forma, non è corretto.

Invece è esatto appunto dire, che deve il suo nome alla parola “setto” o partizioni, che forma la sua roccia madre. La septaria è un interessantissimo minerale. La si ritrova in “palle” essiccate di fango, ex minerale vulcanico sedimentato da altri minerali nel corso del tempo (dai 50 ai 70 milioni di anni) e da oceani che sono morti, che si sono ritirati, che con le loro onde hanno contribuito a darle questa forma enorme a palla, è in pratica una pietra “fossile”.

1

Non c’è una pietra uguale all’altra, perché sono tutte costituite da una miscela di minerali, comunemente da calcite (le zone gialle), da aragonite (le linee marroni), da barite (le parti bianche) e da calcare o calcedonio (quelle grigio/azzurre). Giacimenti di questa insolita ma affascinante pietra, trovati in Messico (Golfo del Messico ex Sea Life), Madagascar (c’era da stupirsi?!…terra feconda di minerali), Canada, Stati Uniti, Australia, Nuova Zelanda, Spagna e persino in Inghilterra.

Viene anche chiamata “Dragostone” – “pietra drago”, per via dei suoi colori e dei suoi disegni.

E’ una pietra che attira senza dubbio l’attenzione, la curiosità senza dubbio, pietra stilosissima, l’abbinamento naturale dei colori che possiede hanno come stilista solo la ineguagliabile natura.

Sraordinaria, anche solo un cabochon, le pietre sono abbordabili come prezzo, non proprio economiche, ma se le trovate, fatele vostre.

3

Da collezione

Seftonite tagliata

Altra pietra super interessante è la SEFTONITE.

La seftonite, viene spesso scambiata per un’altra pietra, un diaspro precisamente, che va sotto il nome di ELIOTROPIO o “diaspro sanguigno” (io non l’ho menzionato quando ho parlato dei diaspri, perché in pratica preferisco questa pietra).L’eliotropio è di colore verde scuro con punti di rosso.

6

Eliotropio – Diaspro sanguigno

7

Grezzo di Eliotropio

Ma la SEFTONITE, è completamente diversa, qui da noi in Italia, si chiama seftonite, ma la chiamano anche “Bloodstone” e altro non è che un quarzo agata/calcedonio, di colore verde scuro con chiazze rosse, dovute agli ossidi di ferro e traslucido, cosa che non è l’eliotropio nel modo più assoluto.

Non è molto facile da trovare ed economicamente non è poi così impegnativa, certo un bel filo costa, ma ci sono sempre i cabochon, per iniziare anche solo una piccola collezione di minerali.

8

Grezzo di seftonite

9

Filo di sftonite

Ed ora, un’altra pietra favolosa, rara e costosa.

La SERAFINITE

Anche questa è una pietra particolare, è una varietà di clorite, dall’effetto vellutato e cangiante. E’ verde, verde intenso e sulla superficie spiccano dei ciuffi bianco/argentei, che assomigliano alle morbide “piume dei Serafini” ovvero alle piume degli angeli e ne fanno una meravigliosa pietra da gioielleria e anche da arte lapidaria.

Proviene solo dalla Russia ed il popolo russo la apprezza tanto quanto la charoite.

10

Grezzo di serafinite

11

Cabochon di serafinite

12

Filo di serafinite

Continuo con una pietra molto più semplice da reperire, la RIOLITE.

E’ una roccia simile al granito, vetrosa. Di questa pietra sono belli i disegni che forma, ogni pietra è diversa dall’altra, e se la si guarda bene, in alcune pietre sembra che formi dei piccoli laghetti, quello è il calcedonio che appare. Non vi so dire molto altro, se non che si trova molto facilmente e non è affatto costosa.

E concludo con il SERPENTINO BOWENITE

Le serpentine, sono un gruppo molto cospicuo di minerali, più di venti specie e vi sono giacimenti comuni un po’ in tutto il mondo.

Solitamente per “serpentino”, vi presentano una pietra verde con inclusioni giallastre, che sembrano proprio la pelle del serpente e, giustamente è quella più comune, che non è male, ma io desidero farvi conoscere la varietà “bowenite”.

16

Grezzo

17

Filo di serpentino

Il serpentino Bowenite è la pietra delle Rodhe Island, piccolo stato che appartiene all’America.

E’ classificato come pietra semipreziosa, poiché ha un aspetto dal trasparente al semitrasparente, è va dal verde scuro al verde oliva, fino ad una gradazione giallognola.

Ha una stretta relazione con la giada, ma giada non è. Il popolo dei Maori la intagliano per farne un tipico portafortuna, il “pounamu”, e il famoso Fabergè la usava per fare i suoi gioielli.

21

Cabochon di serpentino

by Lilu Stones

Annunci

2 pensieri su “Pietre dal fascino incredibile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...