Lettera aperta ad un’intrusa indesiderata

So chi sei, conosco il tuo nome e il tuo cognome, dove vivi e quale lavoro fai, ma non ti citerò, non ti citerò volutamente perchè sono solita preservare la dignità delle persone. Cosa che tu non fai.

In questo blog sono tutti benvenuti: coloro che transitano casualmente una sola volta, coloro che da tempo mi seguono in modo affezionato, coloro che commentano dando valore aggiunto, coloro che contribuiscono fornendo materiale, ma coloro che, come te, provano ad utilizzare questo canale per scopi personali e per gettare veleno verso terze persone non sono proprio ammessi.

Quindi, prima che ti venga tolta la parola, attraverso un blocco definitivo, voglio dirti che i tuoi discorsi e le tue menzogne non mi hanno nemmeno scalfito, mi hanno solo fatto perdere un po’ di tempo prezioso. Io non so quale fosse il tuo scopo, posso solo supporlo, so con certezza che hai fallito. La tua indecenza nel riportarmi cose delicate e nell’affermare bugie ti rendono ai miei occhi una persona di bassissimo spessore.

Ma che donna sei?

Che moglie sei?

Che madre sei?

Invece di accanirti verso altri, rifletti sui tuoi errori (CHE NON SONO POCHI) e cerca di riguadagnare equilibrio, alla tua età è indispensabile per non apparire una sciocca.

Ed ora misera donna immorale taci per sempre.

Madame Trebien

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...