A tutte le mamme del mondo: “Buon Natale”

A un giorno dalla ricorrenza della nascita di Gesù, un pensiero corre a tutte le mamme del mondo, che ci hanno trasmesso la vita.

Nel libro “Io speriamo che me la cavo” si legge: “La mamma è una cosa seria. Essa si sacrifica da quando noi nasciamo. Essa produce il latte per noi. Quando siamo piccoli produce il latte, perché è un mammifero: per ciò si chiama mamma…“.

Fa sorridere la forma, ma non certo il concetto! Ogni madre: si sacrifica, insegna, pazienta, consola, sostiene i propri figli, è riferimento, non solo quando è in vita.

Proprio riferendosi alle figure femminili in metamorfosi e allo scorrere del tempo, Klimt dipinge, nel 1905, “Le tre età delle donne”, dove leggiamo il cammino della vita che parte dalla spensieratezza della bimba abbandonata, sognante, tra le braccia della madre serena, nel pieno della sua maturità, rappresentata con colori quasi argentei. L’abbraccio è sottolineato dalla stoffa che avvolge entrambe. La terza figura rappresenta il tramonto, la saggezza che accompagna ogni donna alla fine.

Tutte le figure paiono non vedere: la bimba non ha interesse ancora per il tempo che scorre, la madre non vuole vedere il tempo che scorre, la vecchia, si vela gli occhi con le mani, non vuole forse ricordare.

Essere madre è un privilegio, ma è anche sacrificio.

In questo quadro Klimt rappresenta la storia della vita e eleva la donna a madre.

le-tre-eta-della-donna-klimt-300x300

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...