Instagram e Snapchat il futuro?

In questi ultimi tempi se ne sta parlando molto di questi 2 social, ma cosa sono, cosa hanno in comune e cosa offrono di così tanto appetibile per essere considerati il futuro della comunicazione?

Instagram

Progetto nato nel 2010 con lo scopo di offrire una fotocamera alternativa grazie all’utilizzo di filtri, si trasforma negli anni (anche grazie all’acquisizione della società da parte del gruppo Facebook) in un social network, sempre basato sulle fotografie ma totalmente rivoluzionato. Sta avendo un sempre maggior successo in svariati ambiti tanto da essere preferito dalle nuove generazioni alla stessa Facebook. La sua popolazione, inizialmente di giovani/giovanissimi sta via via allargandosi fino ad arrivare ai meno giovani. Potremmo quasi dire si tratti di un fenomeno virale. Utile ma non solo per farsi i selfie, infatti da circa un anno è possibile anche alle aziende e alle piccole realtà fare un uso “professionale” (concedetemi il termine) della piattaforma. Con la funzione delle statistiche è infatti ora possibile tenere d’occhio le preferenze del proprio pubblico. Fin qui niente di così tanto straordinario se non fosse per il fatto che dall’estate 2016 è stata introdotta una nuova funzione (Instagram Strories)  che ha molto più di “qualcosa” in comune con Snapchat, anzi già che ci siamo conosciamo anche lui!

Snapchat

Fondato nel 2011 da un gruppo di studenti come servizio di messaggistica alternativo e “sicuro” (per via del fatto che i messaggi una volta visualizzati, spariscono dalla schermata) negli anni si è molto evoluto introducendo numerose funzioni, oltre ai filtri e alle maschere, diventando una “specie” di social network. Uso il termine “specie” perchè a tutti gli effetti Snapchat non è un social in quanto non da la possibilità di vedere i contenuti altrui se non si è in possesso di determinate informazioni quali: Snapcode, numero di telefono, o username della persona che state cercando e non è detto che anche in possesso di questi dati riusciate a vedere i suoi contenuti. Sembra complesso ma è più semplice rispetto a tanti altri bisogna solo entrare nella “filosofia snap”. Servizio che oltre oceano e in Inghilterra spopola letteralmente facendo segnare numeri ben più alti rispetto ai “competitor” ha un bacino di utenza per lo più di giovani e giovanissimi per via della sua struttura che ad un occhio non attento, potrebbe sembrare stupida, ma (come gli americani ci insegnano) non è così! Infatti da qualche anno molte aziende e società stanno investendo molto sui contenuti da proporre su questo “social” e, a loro detta, si ottengono dei risultati molto più alti rispetto alla concorrenza. Creare una “Storia” su Snapchat infatti non comporta una perdita eccessiva di tempo e soprattutto che fa fede non è tanto l’immagine o il video, ma il contenuto proposto. Lo so sembra follia e anche io la pensavo esattamente come la stai pensando tu in questo momento ma poi mi sono ricreduto! Il punto di forza che ha sempre caratterizzato Snapchat è stato che il contenuto pubblicato nella tua “Storia” dopo 24 ore dalla messa in onda non è più disponibile, e quindi ogni 24h nuovi contenuti e soprattutto i contenuti postati non sono mai uguali; è pressoché impossibile rivedere la stessa foto o lo stesso video. La stessa proprietaria di Instagram ha capito questo potenziale e qualche anno fa, ha fatto una proposta di acquisto ai proprietari di Snapchat, proposta peraltro rifiutata con un tassativo “NON È IN VENDITA”

Ma veniamo al punto!

Come è ben noto, al Big di Facebook non piacciono i “NO!” e in piena filosofia americana, ha messo in atto il principio del “o con me, o contro di me” e infatti, sfruttando la sua piattaforma Instagram ha dichiarato guerra a Snapchat, mettendo a disposizione la medesima possibilità di creare “Storie” (le Instagram Stories per l’appunto), che funzionano allo stesso identico modo che le “Storie” di Snapchat. Dopo 24 ore dalla pubblicazione spariscono e non sono più visibili al pubblico.

Conclusioni

In un mondo dove la “Social mania” spopola e dove il tempo scarseggia (e lo spazio pure) è da stupidi affermare che la via del futuro non sarà questa. Ora resta da scegliere su quale barca salire e quale delle due barche arriverà in porto senza affondare prima Secondo te chi vincerà? Dicci la tua con un commento, qui di seguito troverai sia il nostro profilo Instagram sia il nostro profilo Snapchat

snap-code

Scattami una foto e aggiungimi mediante snapcode

2016_instagram_logo

Seguimi su Instagram

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...