BMW Serie 5 VII generazione! Speriamo sia la volta buona…

È arrivata sul mercato “l’attesissima” settima generazione della Costa Concordia! Ops volevo dire della Serie 5!

Futuristica, avveneristica, sfarzosissima, è… uguale alla vecchia o mi sbaglio?

Ogni volta che esce una nuova BMW, per gli appassionati, è un momento magico. Ci si chiede: «Quali diavolerie si saranno inventati gli amici di Monaco durante il raduno dell’oktoberfest?» e come da tradizione, tra un boccale e l’altro, gli ingegneri di Monaco, anche questa volta ci hanno stupito! Ecco la nuova Serie 5

bmw-g30-5-series-m-sport-exterior-46

Ma esattamente cosa è cambiato?

Tutta nuova (si fa per dire) questa berlinona tedesca che arriva sul mercato con tante novità:

  • Fari che adesso sono con matrice esagonale e non più tonda
  • nuovi cerchi in lega
  • una nuova patacca sulla plancia che adesso sa leggere anche le gestures

Basta!

L’articolo finirebbe qui se non fosse che la redazione mi obbliga a scrivere più di 250 parole. Allora, visto che dalla vecchia generazione non è cambiato praticamente nulla, motori compresi, parliamo dell’affidabilità e durata nel tempo di questa bellissima, lunghissima, levissima, berlinona. Prendiamo il vecchio modello come esempio, la sesta generazione, nome in codice F10!

bmw-5-series-528i-steptronic-f10-2016-id-42007391-type-main

Come si può notare dall’immagine, ci sono molte differenze stilistiche che rendono la precedente generazione “obsoleta” al punto da sembrare uguale alla nuova, ma non divaghiamo.

Compri una tedesca e rimani a piedi

Da sempre è risaputo che le auto tedesche sono molto affidabili, ma come la storia ci insegna, tutto ha un inizio e una fine e direi che questa assodata verità sia ormai opinabile. Abbiamo raccolto 3 esperienze di ex possessori di BMW f10 con motorizzazioni e allestimenti differenti per fare un po’ il punto della situazione e capire cosa aspettarci dalla nuova ammiraglia. Andiamo con ordine


520d del Signor Sante

Immatricolata nel febbraio 2014 in allestimento base con configurazione a cambio manuale e variante motore da 184cv non si può definire una delle più fortunate BMW uscite dalla linea di montaggio. Infatti da subito il Signor Sante, lamenta problematiche a livello di stabilità della vettura, risolti con il cambio delle gomme in garanzia dopo dei tempi di attesa piuttosto lunghi (1 mese circa); ma non finiscono qui i problemi! Qualche mese dopo si manifesta al Signor Sante un problema tutt’altro che banale, l’auto ha problemi nel mantenere il minimo e inizialmente nemmeno la BMW riesce a capirne le motivazioni. Dopo vari tentativi si arriva alla conclusione che l’impianto di alimentazione (dopo solo 15.000km) è passato a miglior vita. La causa? Nessuno la sa, ma per pararsi in calcio d’angolo, la casa madre attesta la colpa alla presenza di impurità nel serbatoio e quindi a non passare in garanzia l’intervento, chiedendo al Signor Sante di sborsare di tasca sua più di €7000 per la riparazione. Affermazione che non è stato possibile contestare in quanto la BMW ha impedito ai periti della controparte di fare delle analisi in merito.

Come è finita?

A questa domanda il Signor Sante, risponde indignato: «Mi sono visto costretto per motivi di lavoro, in quanto utilizzavo la vettura per condurre la mia attività di NCC, ad acquistare una nuova macchina e a tutt’oggi sto lottando contro BMW Italia per farmi risarcire del danno economico che mi ha arrecato!»

Comprerà ancora BMW?

«Se mai dovessero regalarmene una, la farò recapitare direttamente al mio peggior nemico!». Da queste parole possiamo evincere che il Signor Sante non ne acquisterà più.


528i del Signor Giovanni

Immatricolata nuova nel luglio 2015 in allestimento business con configurazione a cambio automatico. Il Signor Giovanni forse ha battuto tutti i record di inaffidabilità. Ritirata la macchina il giorno stesso parte per le vacanze con la famiglia e arrivato a destinazione, il mattino dopo, al suo risveglio, quando si appresta ad accendere il veicolo, si ritrova con un guasto alle centraline che rende impossibile avviare il motore (658km all’attivo). Si reca con il veicolo sul carroattrezzi, alla più vicina officina autorizzata, dove dopo “sole 2 settimane” si fanno vivi nel dare una risposta. Vengono sostituire e riprogrammate alcune delle centraline e viene restituita l’auto. Il problema non si risolve e (il Signor Giovanni ci racconta) che più o meno ogni 2/3 mesi si ripresenta.

Come è finita?

Il Signor Giovanni risponde così: «Non è la prima BMW che acquisto, con le altre ho avuto qualche piccolo problema, ma mai nulla di simile. Terrò la vettura ancora qualche mese fino a che non scade la garanzia e poi la cambierò»

Comprerà ancora BMW?

«Assolutamente no! Sono rimasto deluso dall’Assistenza BMW e dalla BMW stessa. Hanno perso un cliente fidelizzato. Come prossima auto mi orienterò altrove»


E veniamo all’ultimo s”fortunato” proprietario

530d Touring della Signora Marta

Immatricolata a novembre 2011 quella della Signora Marta si può definire l’esperienza (si fa per dire)  più fortunata delle 3. Nessun problema manifestato negli anni dalla vettura che apparentemente sembrava perfetta se non fosse per la spiacevole esperienza che la Signora si è trovata a vivere! Di rientro da un viaggio l’auto (con all’attivo circa 140.000km) ha preso fuoco, per fortuna non ci sono stati feriti perché la Signora Marta ha avuto la prontezza (e la fortuna) di accostare subito in corsia d’emergenza.

Come è finita?

«La causa del problema, inizialmente è stata data alla rottura della catena di distribuzione, poi smentita dal verbale dei Vigili del Fuoco, che hanno incolpato l’alternatore (difettoso dal loro punto di vista). BMW ha risposto all’accusa dicendo che l’impianto elettrico era stato manomesso e che la causa non era a loro imputabile». In poche parole se ne sono lavati le mani!

Comprerà ancora BMW?

«Mai più nella vita!»


In conclusione

Queste sono le testimonianze a noi note e che ci sono state riportate, chissà quanti altri possessori di BMW F10/11 o di BMW in generale, avrebbero qualcosa da dire se siete tra questi e volete far conoscere la vostra storia (anche di altri marchi) inviateci una mail a mme3bien@gmail.com e raccontateci la vostra esperienza.

E noi cosa ne pensiamo?

Le uniche parole che ci vengono sono: Auguri e figli maschi agli avventurieri che ne acquisteranno una di nuova generazione e speriamo che sia la volta buona!

Annunci

3 pensieri su “BMW Serie 5 VII generazione! Speriamo sia la volta buona…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...