Colta dallo sconforto…

… mi chiedo: ma le riviste di moda, le fashion blogger ed i numerosi canali televisivi dedicati alla moda, a chi parlano? A guardarmi intorno mi viene solo una risposta: parlano al vento.

Tanti sforzi nel suggerire colori, accostamenti, linee e poi … ti guardi intorno … e sono tutte vestite uguali, per di più vestite male.

c33d9749f2e5d34c076d3a577f96be46

Mia mamma, cresciuta lavorativamente parlando, alla corte del signor Ravizza (Annabella – Pavia), mi ribadiva sempre: “Appendi un grande specchio alla porta di uscita e prima di uscire specchiati, l’immagine che vedrai è quella che vedranno le persone che incontrerai. Sii molto più che obiettiva e se l’immagine che vedrai non ti soddisfa, non aprire la porta”.

49202b1cf59968d0aa4f0365aff785a2

Camminando per strada mi rendo conto che questo suggerimento andrebbe dato al 75% delle donne che incontro. Insomma, mi chiedo, ma come è possibile che non ci si renda conto di come si va in giro vestite? Non perché alcune cose sono di moda bisogna per forza indossarle e soprattutto, come è possibile che non si riesca proprio ad avere un minimo di personalità?

head-vestire

Vero che i gusti di ognuno di noi sono diversi, ma da questo ad andare in giro rasentando il ridicolo direi che ne passa.

Seppur considerando il fatto che le possibilità economiche medie inducono a fare acquisti in catene low coast, sono convinta che, con un pochino di buon gusto e un pizzico di personalità, si possa creare dei look interessanti senza sembrare tutte vestite nello stesso modo. Recentemente in un post spiegavo quanto, attraverso gli accessori, sia semplice rendere molto particolare anche un capo basic e, soprattutto, distinguersi dalla massa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quindi largo spazio alla fantasia e… uno sguardo allo specchio prima di uscire di casa.

Se vuoi ricevere gratuitamente il mio ebook dedicato agli abiti iconici, compila il modulo sottostante.

SCELTO PER VOI

ALDEBARAN1

Annunci

2 pensieri su “Colta dallo sconforto…

  1. E’ sempre stato così, o no? La maggioranza della gente tende ad uniformarsi al branco, si sente a disagio se va contro corrente. Oggi ci si potrebbe vestire come si vuole, anche perché non esiste veramente una “tendenza” che unifichi la moda, come invece avveniva nel passato, invece ci sono in giro masse di “uniformi” che rendono tutti uguali.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...