Edgar Degas, meticoloso e schivo

Bisogna rifare dieci volte, cento volte lo stesso soggetto.
Niente, in arte, deve sembrare dovuto al caso” – E. Degas

Edgard Degas, nacque a Parigi nel 1834, da padre italiano (il suo cognome era De Gas), in una famiglia borghese; questo gli permise di seguire studi classici e contemporaneamente di coltivare la sua inclinazione artistica.

Aveva un carattere piuttosto duro e raccontava di se stesso: “Ero o sembravo duro come tutti, per una specie di impulso alla brutalità che mi veniva dal mio dubitare e dal mio cattivo umore. Mi sentivo così fatto male, così sprovveduto, così fiacco, mentre mi pareva che i miei calcoli d’arte fossero così giusti. Tenevo il broncio a tutti e anche a me stesso“.

Proprio il suo carattere lo induceva a condurre una vita solitaria e spesso rimaneva chiuso nel suo studio a sperimentare nuove tecniche pittoriche.
Degas amava rappresentare ciò che lo circondava, cogliendone gli aspetti più poetici e, prendendo spunto dalla fotografia che proprio in quel periodo si faceva strada, cercava di trasferire sulla tela, in modo meticoloso, anche i dettagli più difficili da cogliere e dipingendo prospettive particolarissime, tanto da far risultare le suo opere come se fossero delle istantanee fotografiche.
Si avvicinò all’Impressionismo tramite Edouard Manet, ma tra tutti i pittori impressionisti fu quello che conservò un’originalità particolare, non dipingendo mai quadri con immagini evanescenti.
Viaggiò molto in Italia dove venne influenzato dalla pittura rinascimentale di Raffaello e Botticelli.
La sua pittura è fatta di immaginazione e di approfonditi studi sul movimento: “La pittura è innanzitutto un prodotto dell’immaginazione, non deve mai essere una copia. L’aria che si vede nei quadri non è respirabile” sosteneva il Maestro.

Morì nella capitale francese, quasi completamente cieco, nel 1917.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Se vuoi ricevere gratuitamente il mio ebook dedicato agli abiti iconici, compila il modulo sottostante.

SCELTO PER VOI

PINK

Annunci

Un pensiero su “Edgar Degas, meticoloso e schivo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...