L’uomo ed il mare

Il mare: questo universo di potenza, di libertà e di fatica.

Il mio Mare by Roberto Pellegrini

O mio mare,
la tua battigia è il sogno,
le tue onde i pensieri,
la tua rena le lacrime
perdute. Il tuo orizzonte
un’abile menzogna…
Le mie carezze
quelle del gabbiano.

Il mare ha sempre avuto uno stretto legame con l’uomo, ha sempre rappresentato un legame con il sogno, un ritorno: alle origini del mondo, alla simbiosi con l’acqua della vita, un viaggio a ritroso dentro il ventre materno verso l’origine dell’esistenza.

Davanti all’immensità del mare, l’uomo compie quasi un cammino interiore che lo riporta a ritrovare parte di se stesso, ad avere ammirazione per la bellezza e, nel contempo, rispetto per la forza e la potenza di questo universo.

Forse proprio su questo rifletteva Katsushika Hokusai quando lavorò alla sua opera più famosa, la xilografia “La grande onda di Kanagawa”.

Hokusai nacque a Tokyo nel 1760 e morì nel 1849, realizzò “La grande onda” negli anni Trenta dell’Ottocento, in una serie chiamata “36 vedute del Monte Fuji”, l’opera raffigura uno scorcio di mare agitatissimo in cui navigano barche di pescatori, quasi a raffigurare la grande fatica degli uomini di mare per la sopravvivenza economica. Sullo sfondo si vede il Monte Fuji, il monte più alto del Giappone e la schiuma dell’onda al centro del dipinto si confonde con i fiocchi di neve che cadono sul Monte Fuji.

Come cita in un aforisma Roberto Pellegrini: “Una cornice “limita” il quadro, non il significato”, spesso, quindi, ogni fruitore di un’opera è portato ad andare ben oltre a ciò che vede con gli occhi, le emozioni che si generano sono moltissime.

Io mi sono lasciata trasportare e lasciando correre il pennello sulla seta di un foulard ho “riprodotto” “la grande onda” e poi, utilizzando la tecnica del Furoshiki, l’ho trasformata in una borsa.

Ogni artista vive per la sua arte, il suo bisogno di reinventarsi ogni giorno, di mettersi in discussione, lo spinge verso il suo destino: quello di navigare nel “mare della vita” alla ricerca di emozioni da trasmettere.

 

 

 

 

Annunci

2 pensieri su “L’uomo ed il mare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...