Auto elettrica, esiste da più di 100 anni e nessuno se ne è mai accorto?

Ecco il classico ecologista fissato con l’ambiente che ci viene a raccontare la favola della macchina elettrica!

Sono certo che lo pensano in molti, me compreso fino a qualche tempo fa; ma le cose stanno cambiando. Non mi piacciono i giornalisti che esaltano solo ed esclusivamente il lato green e il lato guida, preferirei andare al sodo e parlare a livello più pragmatico che tecnico.

Automobilista medio

  • Cosa interessa all’automobilista medio?
  • Cosa serve all’automobilista medio?
  • Quanto deve costare?

Queste sono le domande che bisogna porsi, cosa importa se ha il portellone in carbonio, la manopola del clima bianca o nera, se assomiglia a una navicella spaziale o ad un cassonetto.

Leggere una rivista di auto è diventato utile quanto le telepromozioni sulle reti private dove vogliono venderti la pentola sulla quale ci puoi cuocere anche la plastica, che però costa 10 volte di più rispetto alla pentola che trovi al centro commerciale. Quanti hanno mai avuto la necessità di cucinare un copertone di camion per cena senza rovinare la pentola? NESSUNO! Nessuno, infatti, sano di mente mangia un copertone per cena, quindi che valore aggiunto dà possedere una pentola che lo permette? NIENTE! Stesso ragionamento con le macchine: cosa ci importa di tutte le peculiarità che ci elencano in queste riviste, se poi ci vuole un mutuo a vita per poter comprare una lattina di alluminio elettrica?

Quante volte avete sentito dire a un giornalista: “Questa macchina non va comprata?” IO MAI! Son tutte belle a priori. Allora le alternative sono due:

  1. I costruttori sono diventati il braccio destro dello Spirito Santo.
  2. Si inventano un sacco di frottole.

Ad un automobilista medio cosa importa di avere la macchina elettrica o a combustione, se non la convenienza all’acquisto? NULLA, ma forse, adesso c’è una soluzione…

Pro e Contro dell’elettrico

Pro:

  • Costa poco da mantenere
  • Ci si dimentica del meccanico
  • Il pieno costa meno di €5

Contro:

  • Autonomia limitata
  • Colonnine di ricarica quasi inesistenti
  • Costo all’acquisto

Vi sarete accorti che l’ultima voce dei contro è barrata e vi starete domandando il perché; presto lo scoprirete.

Di media un’auto elettrica nuova costa più di €30.000 e il più delle volte è un’utilitaria, costruita male, brutta da far sembrare una star la peggio bruttura presente sulla faccia della terra, con una guidabilità paragonabile a quella del motocarro del Zio Toni e con l’aggravante che non fa più 100 km con il pieno. Il problema è che questi obrobri su 4 ruote si stanno via via moltiplicando come ricci e il futuro va in quella direzione. Quante volte si guardano macchine anzianotte e si sogna di comprarle, magari costano due soldi perché ormai obsolete nella meccanica e pressoché inutilizzabili (se non montando un impianto a GPL o a Metano – operazione questa che apporta spesso peggioramenti notevoli)? Si lascia quindi perdere.

IL MIO SOGNO È… di andare in giro con una bella berlinona squadrata degli anni ’90, ma, fino a poco tempo fa, era da considerarsi un sogno irrealizzabile, per via delle limitazioni alla circolazione e soprattutto per i pezzi meccanici di ricambio (per lo più difficili da reperire), che nella maggioranza dei casi, portano alla rottamazione del veicolo stesso.

Da oggi non è più così

Grazie al progresso è oggi possibile convertire qualsiasi veicolo: nuovo, vecchio, d’epoca, commerciale o aziendale che sia, in veicolo elettrico al 100%.

MA È FANTASTICO!

Chissà quanto costa però…

Qui arriva il bello, perchè la conversione è tutto sommato relativamente economica, si parte da €3000 circa per arrivare fino a €12.000 più o meno, per la conversione totale a seconda del tipo di veicolo che si intende convertire.

In cosa consiste?

In parole molto semplici, viene tolto dal veicolo in questione:

  • Motore – sostituito da quello elettrico
  • Serbatoio – rimpiazzato dalle batterie
  • Marmitta – serve più
  • Scatola del cambio perché già presente nel motore elettrico

I vantaggi sono molteplici, oltre a quello ecologico c’è anche un vantaggio economico non indifferente, tra i più grandi quello di non dover mai più cambiare la macchina perché il motore elettrico non si usura come quello termico e quindi l’unica cosa che si dovrà cambiare (ma ogni 10 anni) saranno le batterie.

I costi per la conversione sono solo indicativi, perchè ogni giorno che passa questa tecnologia è sempre più a portata e quindi sempre meno costosa. In Veneto ci sono realtà che stanno puntando a mettere appunto un kit di conversione che si aggirerà intorno ai €6000 per la quasi totalità dei veicoli.

Domande e risposte:

  1. È legale? – Si grazie a un decreto del 2015
  2. Cosa cambia nelle prestazioni? – Niente perchè per essere omologabile il veicolo convertito deve avere le stesse caratteristiche del veicolo originale
  3. È sicuro? – Non ci sono rischi in quanto non è una modifica al motore a combustione come nel caso delle conversioni a GPL e Metano, ma bensì una sostituzione completa dell’apparato meccanico del veicolo
  4. Come la ricarico se non ci sono colonnine? – Purtroppo questo è ancora uno dei punti dolenti dell’elettrico, ma lo sarà ancora per molto? In questo lasso di tempo comunque si potrà ricaricare a casa o in quelle poche colonnine che ci sono in Italia
  5. Dove posso convertire la mia macchina? – Per ora sono ancora poche le officine specializzate a fare questo genere di interventi, ma fra qualche tempo sarà molto facile mapparle, comunque sono già presenti in quasi tutte le grandi città italiane.

Finale

Per tirare le somme, credo di poter affermare che siamo giunti ad una svolta quasi definitiva, e quindi…

IO DICO NO ALLA PRIUS PLUG IN, SÌ ALLA BERLINONA ANNI ’90 CHE NON INQUINA, NON COSTA UNA CIFRA ED È MOLTO MEGLIO DELLA LATTINA NIPPONICA!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...