Internet! Misterioso etere…

Rimanendo in tema con l’ultimo articolo che ho pubblicato (qui) torno a scrivere sulle oscenità del panorama attuale, ma questa volta sarà il web a finire nel mirino.

Internet! Misterioso etere, caposaldo dell’evoluzione, colonna portante dell’intelletto, simbolo di progresso. 20 anni fa nessuno avrebbe mai immaginato che da una tavoletta di vetro portante una mela mordicchiata sul retro, sarebbe stato possibile fare quello che siamo in grado di fare adesso. Chi avrebbe mai detto che, grazie a un po’ di silicio e stagno, sarebbe stato possibile avere una finestra sul mondo? Basti pensare che negli anni ’80, un personal computer era a malapena in grado di reggere un semplice editor di testo. Siamo arrivati sulla luna nel 1969 grazie a un Computer che era di poco più potente di una calcolatrice scientifica moderna: 152 kByte.

WOW!

Sono passati meno di 50 anni da allora e… l’uomo è stato in grado di sviluppare PC sempre più potenti e circa 20 anni dopo l’atterraggio di Apollo 11 sulla luna, nasceva internet. Anche lui ha fatto passi da gigante. Non so quanti di voi hanno la fortuna di aver conservato un PC di inizio anni ’90; provate a metterlo accanto al portatile che state usando per leggere questo articolo e rendetevi effettivamente conto di quanto sia cambiato il panorama tecnologico.

Tutta la fatica di questi genii informatici ed elettronici però ha portato anche a cose non esattamente “costruttive”. Ci tengo a ricordare che lo scopo iniziale di internet era l’informazione e lo scambio di dati in un lasso di tempo relativamente breve.

Siamo nel secolo tecnologico! Così lo definiscono gli “esperti” e razionalmente è così, ma siamo proprio sicuri che la tecnologia del secolo tecnologico, sia un guadagno?

Una delle tante cose che contraddistingue l’uomo dall’animale è la produzione di spazzatura. L’uomo produce una quantità abominevole di spazzatura. Inizia da quando viene al mondo, con quelle bombe al gas dal nome in codice “Pannolino” e finisce di produrre spazzatura quando passa a miglior vita. In questo lasso di tempo ne produce una quantità incalcolabile. Niente di nuovo, lo ha sempre fatto! Vero, ma adesso, grazie a internet, riesce a produrne ancora di più. È riuscito a inventarsi pure la spazzatura per neuroni che non è ne deperibile, ne riciclabile, perché la spazzatura non dev’essere necessariamente materiale, può essere anche metafisica.

Si sente spesso parlare di “contenuti” e questa parola, proprio come la parola “artista” (trattata nell’ultimo post) è stata usata in modo inadeguato e denigratorio. Facciamo una sorta di classifica nel tempo, da quando i PC e internet hanno iniziato ad essere presenti nel mercato di massa:

1980 – Spazzatura: pari a 0%

1990 – Spazzatura: pari al 2%

2000 – Spazzatura: pari al 30%

2010 – Spazzatura: pari al 90%

2017 – Spazzatura: pari a… “dato non pervenuto il calcolatore non è in grado di rispondere alla sua richiesta”

Siamo circondati da feccia, da venditori di fiato, da notizie false, da spam, da video spazzatura ecc…

MONDOOO! Il tesseramento al Gruppo dei “fancazzisti” anonimi è aperto! Affluite numerosi, tanto spazzatura più, spazzatura meno…

Annunci

Un pensiero su “Internet! Misterioso etere…

  1. A volte immagino un mondo in cui scompaia l’elettricità e si torni alla stessa situazione di quando io ero bambina nella cascina di mio nonno. In cucina io ho una stufa economica a legna, per riscaldare e cucinare, l’ho installata 35 anni fa, non si sa mai.
    Ho anche la vecchia lampada a petrolio, di opaline bianca e con il tubo originale, la borsa per l’acqua calda e in soffitta il “prete/monaca” per riscaldare il letto, proprio con le braci della stufa.
    Dovessimo tornare a quei tempi, credo proprio che ci sarebbe un bel po’ di gente che non saprebbe come cavarsela e avere i propri archivi nel “cloud” invece che in cartaceo, manderebbe a catafascio tutta l’economia.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...