Nishikigoi ossia le meglio conosciute carpe koi

Ben due leggende ruotano intorno a questo amatissimo pesce di origine orientale, simbolo di perseveranza, coraggio e longevità.

La prima racconta che una carpa risalì tutto il fiume Giallo, raggiunse la cascata chiamata Porta del Drago e, perseverando, superò pericoli ed ostacoli, riuscendo a superare la cascata ed a raggiungere la sorgente. Fu tale il suo coraggio che gli dei impressionati la trasformarono in un drago immortale.

La seconda leggenda è quella di Kintaro o bambino d’oro, il quale, abbandonato dalla madre, fu allevato da una maga di montagna (yama-uba) e vivendo in mezzo alla natura sviluppò una grande forza, tanto da diventare in seguito un samurai al servizio del principe Minamoto no Yorimitsu.

okimono_ivory_kintaro_koi

 

La leggenda parla di una sua impresa contro una carpa gigante, sulla quale Kintaro ebbe la meglio, ecco perchè, ogni anno il 5 maggio, in Giappone si festeggia il kodomo no hi (Festa dei bambini) durante la quale vengono esposti aquiloni a forma di carpa simbolo di forza e augurio di una vita prospera. Durante questa festa è usanza che a tutti i bimbi vengano offerti i kintaro-ame, dei dolci cilindrici sui quali, una volta tagliati, compare il volto del leggendario Kintaro, in onore del quale, a Hakone, c’è un tempio nel quale è custodita l’ascia appartenuta a Kintaro e l’impronta della sua mano.

sdim3163_2-1024x682

Abbandonando le leggende… la carpa koi (Nishikigoi) è uno dei pesci più diffusi ed apprezzati non solo in Giappone e le sue origini risalgono al XIX; all’inizio la sua livrea non presentava nessuna colorazione particolare ed il loro nome era Magoi, venivano utilizzate per tenere pulite le risaie dagli insetti e durante i rigidi inverni diventavano fonte di sostentamento per i contadini.

Pian piano gli allevatori si accorsero che ad alcune carpe comparivano macchie colorate sul dorso, cominciarono così a provare incroci sino a raggiungere le molteplici varietà oggi conosciute.

genealogy-800x647

Nella cultura orientale la carpa koi è un animale stimatissimo: per il suo coraggio, la sua energia e la sua bellezza. Inoltre è considerata, concedetemi la definizione, un animale anticonformista, tenuto conto che ama nuotare controcorrente, seguendo il suo istinto.

 

Io la adoro per la sua fierezza, pensate, se catturata e messa su di un tagliere in attesa della morte, rimane impassibile ed immobile, come un vero samurai difronte alla morte.

“Rosso tramonto:
nello stagnetto le koi
color del Sole”

haiku by Roberto Pellegrini

Se vuoi anche tu possedere un particolare portafortuna raffigurante le carpe koi segui questo link.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...