Il kimono fascinoso

Nonostante i kimono siano costosissimi e alquanto scomodi, in Giappone non c’è giovane donna che non ne abbia desiderato o non ne abbia indossato uno. E’ il costume nazionale e vi sono ricorrenze dove il kimono diventa quasi indispensabile: lauree, matrimoni, funerali ecc.; tutto accompagnato da una serie di regole che sarebbe bene imparare.

Proprio per questo, tuttora, in Giappone vi sono accademie dove si insegna il portamento corretto, l’accostamento dei colori, le modalità per indossarlo e soprattutto come averne cura e riporlo.

Letteralmente kimono significa “cosa che si indossa” (ki=indossare, mono=cosa) e vengono realizzati da un solo rotolo di tessuto detto tan e custoditi in un particolare tipo di carta chiamata tatoshi.

Tendenzialmente i kimono hanno tutti la stessa taglia e nel caso siano troppo lunghi, il tutto viene regolato rimborsando l’eccesso sotto l’obi. Per tradizione sono realizzati in seta, crepe di seta o broccato di seta, anche se oggi si trovano anche in altri tessuti un pochino meno costosi e che necessitano di meno cure.

Vengono realizzati, ricamati e dipinti a mano, riportando decorazioni che insieme al tessuto e al modello fanno definire il kimono: informale o formale. Molte sono le tipologie di kimono che variano a seconda dell’utilizzo e dell’età di chi li indossa. Vediamoli:

  • Furisode: kimono scenografici, per occasioni formali, adatti per le donne nubili;

1200px-furisode

  • Kurotomesode: kimono nero formale per le donne sposate;

kurotomesode3

  • Irotomesode: kimono a tinta unita per le donne sposate, meno formale del kurotomesode;

487ef87606b4295759065fb5bd6a8dbf

  • Hōmongi: kimono per donne nubili o sposate, utilizzato per le occasioni formali;

tumblr_ogwcguvdfy1r4h1uyo1_500

  • Tsukesage: kimono per donne nubili o sposate, meno formale dell’hōmongi.

tsukesage

  • Iromuji: kimono per donne nubili o sposate, è a tinta unita e gioca sulle decorazioni tono su tono, vengono indossati soprattutto durante le cerimonie del tè;

iromuji3

  • Komon: kimono informale per donne nubili o sposate, che riporta motivi ripetuti;

komon

  • Yukata: kimono leggero sia per uomini che per donne di ogni età, è informale e tessuto in cotone, lino o canapa. Si usa molto anche nelle terme;

05231154_574270f06075d

  • Uchikake: è un kimono da sposa o usato in teatro, è molto formale, decoratissimo e con il bordo inferiore imbottito a formare uno strascico. Non viene chiuso con l’obi e viene indossato sopra il kimono da sposa, solitamente un furisode.

0f459cea87deac5df832cb7debbaa351

  • Susohiki / Hikizuri: kimono molto elegante che va portato lungo, con lo strascico imbottito usato generalmente dalle geisha o dalle artiste;

7e4e6bfea1bd0717cf773633733d350c

  • Mofuku: è un kimono formale completamente nero indossato durante i funerali.

b82da7bc32fc1e6509af140c8c80ae88

Come se non bastasse, per indossare il kimono sono necessari una serie di accessori a contorno:

  • Nagajuban: usato sia da uomini che da donne, una specie di sottoveste della quale si vede solo il colletto staccabile e coordinabile;

il_570xn-350176615

  • Hadajuban: usato sia da uomini che da donne, praticamente la maglietta intima occidentale;

hadagi-iaido-hadajuban-underwear

  • Susoyoke: sottogonna indossata dalle donne;

7069484341_f881dc23c9_b

  • Hakama: gonna-pantalone indossata originariamente solo dagli uomini, poi in uso anche fra le donne;

31rhldqq2yl

  • Haori: una giacca-kimono formale;

  • Haori-himo: cintura per l’haori;

  • Obi: è la fascia di seta indossata per fermare il kimono;

  • Obi-ita: tavoletta indossata dalle donne sotto l’obi per tenere il kimono in posizione;

  • Obimakura: cuscino di applicare nella parte posteriore dell’obi per dare volume al nodo;

  • Tabi : calze con un divisorio tra l’alluce e il secondo dito;

  • Geta: zoccoli infradito di legno tradizionali;

  • Zōri: infradito di pelle, stoffa o paglia.

Capite da voi stessi che indossare un kimono formale è un’impresa che non si può affrontare senza l’aiuto di qualcuno, ecco perché anche oggi esistono assistenti professionali che prestano servizio in alcune occasioni.

gallery1-89562f7c1f

Vale la pena per conoscere meglio questo costume sì tanto fascinoso di scoprirne la storia, che sarà oggetto di un prossimo post.

Annunci

4 pensieri su “Il kimono fascinoso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...