Sanjusangendo – Tempio della dea Kannon

Il santuario buddista Sanjusangendo è molto popolare a Kyoto, non certo per maestosità architettonica o per posizione, ma per ciò che nel suo interno si può ammirare. Fu costruito nel 1164 per volere dell’imperatore in ritiro Go-Shirakawa e l’edificio principale si sviluppa su 120 metri di lunghezza così da essere la struttura in legno più lunga della storia giapponese.

La parola “sanjusan” significa 33 (la cifra sacra al buddismo) e tanti sono gli intervalli tra i pilastri che sostengono l’architettura, nell’interno del tempio sono ospitate 1001 statue ad altezza uomo della dea Kannon, figura spirituale della misericordia…… Read More Sanjusangendo – Tempio della dea Kannon

Annunci

“Dobbiamo sorprendere chiunque, sempre” – Salvador Dalì

Salvador Dalí nacque l’11 maggio 1904, in Spagna, precisamente nel piccolo villaggio agricolo di Figueres. Sin da piccolo Dalí fu stimolato a praticare la sua arte e a svilupparla studiando all’accademia di Madrid. Quando nel 1920, si recò a Parigi e cominciò ad interagire con altri pittori come Picasso, Magritte e Mirò, fu indotto al surrealismo. Con la moglie Gala visse i suoi anni nella casa costruita vicino a Port Lligat. Morì a Figueres nel 1989.

Dalì fu un personaggio veramente fuori dagli schemi, eccentrico ed egocentrico: fu espulso per un cattivo comportamento dall’Accademia di Belle Arti di Madrid; fu arrestato per tendenze anarchiche e lasciato in carcere per 35 giorni; creava situazioni assurde, indossava abiti stravaganti; fu accusato dal Gruppo Surrealista di essere una persona avida e sostenitore di Hitler, anche se Dalì considerò sempre l’arte separata dalla politica…… Read More “Dobbiamo sorprendere chiunque, sempre” – Salvador Dalì

Chagall. Sogno di una notte d’estate

Meraviglia delle meraviglie!

Dopo la tappa francese a Baux en Provence, arriverà il 13 ottobre p.v. a Milano al Museo della Permanente la mostra spettacolo “Chagall. Sogno di una notte d’estate”. Si tratta di qualcosa di veramente inedito, una forma nuova di vivere l’arte, che accomuna spettacolo, teatro, musica, tecnologia ed ovviamente… arte.

Attraverso uno spettacolo multimediale gestito da 100 video-proiettori, tutta la grandezza delle opere di Marc Chagall sarà resa fruibile con la regia curata da Gianfranco Iannuzzi, Renato Gatto e Massimiliano Siccardi ed una colonna sonora appositamente composta da Luca Longobardi…… Read More Chagall. Sogno di una notte d’estate

Il ponte di Maincy – Cèzanne

Siamo sul finire della seconda metà del 1800, in questo periodo Cézanne si trova nelle vicinance di Maincy (piccolo territorio situato nella regione dell’Île-de-France), più precisimante soggiorna a Mulen. È proprio in questo periodo che il pittore francese realizza l’olio su tela “Il ponte di Maincy” (oggi custodito presso il Museé d’Orsay – Parigi). Osservando l’opera si nota che Cézanne si distacca molto dall’influsso impressionista , nonostante il soggietto sia spiccatamente di loro gusto, per accostarsi al genere cubista. Già dalla vegetazione si possono notare delle pennellate particolarissime. Il maestro Aix sceglie di inquadrare il ponte dal basso e di utilizzare come punto di osservazione la sponda del torrente, così da contrapporre le linee verticali degli alberi con quelle orizzantali e oblique del ponte.… Read More Il ponte di Maincy – Cèzanne

“Seeing through the material” – Ecco a voi Benjamin Shine

“Essere creativi significa essere innamorati della vita. Puoi essere creativo solo se ami abbastanza la vita e vuoi migliorare la sua bellezza, vuoi portargli un po’ più di musica, un po’ più di poesia, un po’ più di ballo “. – Osho

Il giovane designer Benjamin Shine deve essere molto innamorato della vita, ciò lo si evince guardando quello che riesce a creare, dimenticandosi di tele e pennelli, con l’uso di tulle e ferro da stiro, dipinge e realizza quadri ed installazioni che lasciano incantati…… Read More “Seeing through the material” – Ecco a voi Benjamin Shine

Meiji Jingu – il Santuario più frequentato del Giappone

Il Meiji Jingu è un santuario costruito dopo la morte dell’Imperatore Meiji, dedicato alle anime dell’Imperatore Matsuhito e della sua consorte l’Imperatrice Shōken e fu costruito su di un terreno di 175 acri, accanto al giardino di iris che l’Imperatore e l’Imperatrice amavano.

Questo Imperatore traghettò il Giappone nell’Era Moderna, fu infatti sotto il suo impero che il Giappone abbandonò la società feudale ed incominciò ad aprirsi al mondo, ecco che dopo la sua morte venne costruito questo santuario dove onorare e rendere omaggio al cambiamento portato avanti proprio dall’Imperatore…… Read More Meiji Jingu – il Santuario più frequentato del Giappone

Katsushika Hokusai presto a Roma

Roma o meglio il Museo dell’Ara Pacis di Roma, si prepara ad ospitare dal 12 ottobre 2017 al 14 Gennaio 2018 la mostra dal titolo: “HOKUSAI Sulle orme del Maestro”.

Hokusai deve la sua fama universale alla Grande Onda, parte della serie di Trentasei vedute del monte Fuji, e all’influenza che le sue riproduzioni ebbero sugli artisti parigini di fine Ottocento, tra i quali Manet, Toulouse Lautrec, Van Gogh e Monet, protagonisti del movimento del Japonisme…… Read More Katsushika Hokusai presto a Roma