“C” come…, fortuna!

È risaputo, non lo scopro io: nella vita ci vuole fortuna. Anche in amore ce ne vuole tanta. Sì, ma quando parliamo di sentimenti, quella che tiriamo in ballo non è la stessa fortuna che spereremmo di portarci addosso nelle trasferte al Casinò; non è la famosa fortuna con la “C” maiuscola, quella che riempie i calzoni, per intenderci… È qualcosa di più…

Destino? Disegno Celeste? Chiamatela come volete, il concetto resta lo stesso.

Vi siete mai chiesti quante persone si incontrano in un anno? Tante, sì…

E in una vita? Centinaia, migliaia… Infiniti intrecci di sguardi, per lo più “frecce” scagliate nel vuoto… Perché una soltanto è quella che riuscirà a indicarci la “rotta” per la felicità… Tutto sta ad incrociarne la “traiettoria” ed accorgesi l’uno dell’altra…

19534178_144245546145348_3405181695836553216_n

Imbattersi nella “persona giusta” è “il dono” che, talvolta, la vita ci offre. Spesso all’improvviso, quando meno ce lo aspettiamo…

Tanto si è dibattuto sul tema: “anime gemelle” (le celeberrime due “mezze mele”, che trascorrerebbero la propria vita cercandosi…), senza peraltro giungere a una conclusione. Prevedibilmente, direi.

L’alchimia di un incontro resta un ambito tutt’altro che sondabile, anche brandendo approcci più o meno “scientifici”… Che non esistono.

donna2bsguardo2bmare1_n

Cosa “scatti” tra due individui, provenienti da realtà differenti, con esperienze diverse, con caratteri, difetti, virtù differenti, nel momento in cui scocca la famosa “scintilla” resta un mistero. Anzi: “il mistero” centrale dell’amore, nella sua fase più intensa, che è quella dell’innamoramento.

L’innamoramento è quella “chiave” segreta grazie alla quale vengono aperte al partner tutte le porte (comprese le più intime), della nostra anima.

Innamorarsi, vuol dire, infatti, “svelarsi”, abbandonarsi con serenità l’uno nelle braccia dell’altra…; non aver paura di mostrarsi anche fragili.

abbraccio

Il prodigio dell’amore sta proprio in questo, forse: amare qualcuno implica averne una cieca e totale fiducia, incondizionata, aperta, profonda. E, si spera, giustamente riposta…

Purtroppo, il rischio di imbattersi in individui senza scrupoli c’è (ed in totale regime di parità dei sessi…): molti di noi hanno avuto esperienze deludenti, dolorose, traumatiche. Ma non per questo abbiamo smesso di credere nell’amore…

Sì, perché, ricordiamolo, l’amore, per quanto “idealizzato”, fa parte delle esperienze della nostra vita e, come tale, può presentare qualche “insidia”…!

A tal proposito, c’è chi consiglia, nel corso di una relazione, di non farsi “prendere troppo”; di lasciare sempre aperta una “via di fuga”, una scappatoia…

Ma, mi chiedo: amare col beneficio del dubbio, o fino a prova contraria (privandosi del gusto di assaporare fino in fondo ogni singolo istante di una relazione), non è forse più frustrante dell’eventuale fine di un rapporto (che, si spera, potrebbe anche non arrivare)?

Testo by Roberto Pellegrini

Annunci

3 pensieri su ““C” come…, fortuna!

  1. Pingback: “C” come…, fortuna! | INTRATTENIMENTO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...