Una stella stravagante

Dicono che fosse una stella.

Una stella – pare – che aveva avuto dal destino il compito di vagare per il cielo lungo una immensa via.

stella3

Ma sempre così succede: anche se la strada che abbiamo davanti è vasta e infinita, ogni tanto ci viene il desiderio di cambiare, di provare a voltare a destra o a sinistra, per qualche sentiero traverso…

La stellina desiderò scendere sulla terra. Ci vedeva sempre ombre cupe, scintillio d’acque e di nevi, veli rosei di nebbia…

Una notte mentre nessuno badava a lei, cambiò strada e giù, a capofitto, descrivendo nella cupa notte una scia luminosa. Andò a battere contro una roccia e vi restò infitta.

Subito cominciò a nevicare. Il nevischio batteva contro le sue punte, turbinava intorno a lei.

neve8

La stellina si spense e si racchiuse in sé tremando.

Quando il maltempo cessò, un nuovo fiore splendette contro il sole delle Alpi.

Eccolo lassù, sull’ultima cima, che guarda con nostalgia a quel cielo lontano e dondola il capo.

No, no; non ti raggiungerò più, mai più…

dyylw

Gli uomini che salgono sulle vette la desiderano, ma è difficile arrivare sino a lei.

Ci arriverà il più bravo, il più tenace.

Quando l’avrà tra le mani, gli parrà di aver rubato una stella al cielo lontano.

Testo di Gina Vaj Pedotti
Annunci

Un pensiero su “Una stella stravagante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...