A proposito di haiku…

Subisco da sempre il fascino discreto della poesia breve giapponese: lo Haiku…; lo “percepisco” nelle immagini che vedo; lo vivo… Stimolante è la “scommessa” che questa forma di componimento poetico propone: costringere in diciassette sillabe (suddivise in tre versi complessivi, per 5-7-5…, ma non entriamo troppo nel “tecnico”…), una sensazione, un’emozione, un’idea, un attimo…: uno “spicchio” di vita, in definitiva.

Scrivo Haiku e posso garantirvi che riuscire a comporne, senza cadere nella banalità è tutt’altro che un gioco; che spesso, però, affronto proprio come un divertimento, una “sfida”! Anche se, in realtà, onestamente preferisco considerare i miei Haiku, lavori fortemente “ispirati” e naturalmente orientati a quelli Giapponesi (com’è scontato che sia, del resto); magari – e mi auguro – , in certi casi persino gradevoli, o ben riusciti. Ma pur sempre, ed orgogliosamente, Haiku Italiani, figli, cioè, di una cultura, di una formazione, di uno “spirito” completamente differenti. Chiarisco: non si tratta di operare una classificazione, distinguendo, cioè, Haiku di serie A, quelli Nipponici, ed Haiku di serie B, i miei (o “i nostri”, se preferite); semplicemente, in questa sede mi piace ammettere, nei miei ”pezzi”, la mancanza di una “Giapponesità” autentica che, invece, è parte fondante dello stesso DNA dei componimenti di Autori Nipponici.

immagineiniziale-300x200

Del resto, questo, più o meno velatamente, è quanto sostiene Terada TORAHIKO nel suo interessantissimo saggio “LO SPIRITO DELLO HAIKU”, che consiglio vivamente a tutti voi, appassionati del genere…

Vi propongo tre esempi di Haiku: i primi due, dei Grandi Poeti Giapponesi, Basho e Shiki, due vere leggende della Letteratura del Paese del Sol Levante; l’ultimo è mio…

Mi si perdoni l’accostamento…

Nello stagno antico
si tuffa una rana:
eco dell’acqua.

(da: “Basho, Poesie e Scritti Poetici”, a cura di M. Mariko)

the-ancient-pond-haiku-painting-by-basho-1644-16941

Il ponte ha ceduto,
indietro, solitario
il salice piangente

(da: “Shiki, Centosette Haiku”, a cura di P.O. Norton)

minomushi

Come di giada
l’onda frange e si spezza
sul nero scoglio

(da: “Amore e Vento, 111 Haiku”, di R. Pellegrini, inserito anche nella raccolta All’ombra di un ciliegio: Raccolta di Haiku e Waka“, di R. Pellegrini)

by Roberto Pellegrini

Annunci

2 pensieri su “A proposito di haiku…

  1. Pingback: Shiki: l’uomo che “reinventò” gli Haiku… – Mme3butterfly

  2. Pingback: Shiki: l’uomo che “reinventò” gli Haiku… | Mme3bien

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...