La pentola nel pozzo – Favola Zen

In un piccolo villaggio di montagna viveva una giovane donna bellissima. Tutti ne erano segretamente innamorati, ma nessuno era mai riuscito a far breccia nel suo cuore…

trucco-viso-giapponese-make-up-occhi-geisha

La fama di questa irraggiungibile donna, con gli occhi di giada, era giunta molto lontano, ma lei non si curava affatto di questa circostanza.

Un giorno, un giovane samurai, che si era perduto, procedendo lentamente a cavallo incontrò la ragazza e rimase affascinato da una simile, profonda bellezza.

images (6)

Anche la ragazza, per la prima volta nella sua giovane vita, sentì ardere qualcosa nel petto, alla vista di quell’uomo, così fiero.

I due si innamorarono.

– Ora non posso fermarmi, ma tornerò per sposarti! -, promise il giovane. E si allontanò.

– Ti aspetterò, finché ne sarò capace…! -, rispose la ragazza.

Quella sera stessa, la giovane donna escogitò uno stratagemma, per tener conto degli infiniti giorni che sarebbero trascorsi in attesa del ritorno del samurai.

Legò una vecchia pentola di rame ad una robusta catena, che poi lasciò sospesa nel pozzo; ogni sera avrebbe gettato nella pentola un sasso, ogni volta più piccolo: avrebbe atteso fino a quando la catena non si fosse spezzata…

p011_1_02

Trascorse l’autunno, poi l’inverno; e venne la primavera, quindi l’estate ed un nuovo autunno…: inutilmente.

Ma una sera d’inverno, sotto la neve che cadeva fitta, mentre con il cuore gonfio di tristezza si apprestava a gettare nella pentola un sassolino piccolissimo, la ragazza si sentì chiamare dolcemente: era il samurai.

13-hiroshige

I due si abbracciarono e lei, piangendo di gioia, spiegò cosa fosse e cosa significasse quella pentola sospesa nel pozzo…

Il samurai, sorridendo, lasciò cadere il sassolino…: la catena si spezzò con uno schianto.

Akihito Ishikawa

CHIAVE DI LETTURA POSSIBILE:

Non smettere mai di credere nella tua speranza…

NEVER STOP HOPING

Credo valga la pena, ogni giorno, fare appello alla speranza, motore della vita. La vita che può essere paragonata ad un vecchio albero di ulivo dai rami nodosi e contorti che sfida il vento e le tempeste per riuscire con le sue fronde a raggiungere il cielo. Così pure ogni uomo deve provare a vivere le avversità della vita quotidiana facendo leva sulla speranza di trasformare i suoi desideri in realtà.

Forse ciò che afferma Lorenzo Marone nel suo libro: “La Tristezza ha il sonno leggero” è la verità:

“Alla fine ho capito che non è vero che la speranza non si tramuta mai in realtà. È una questione di numeri: più desideri hai, maggiore è la possibilità di fare centro”.

img_22809

Annunci

2 pensieri su “La pentola nel pozzo – Favola Zen

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...