Indovina indovinello…

… è un tondo con tutti i colori della luce, è un arcobaleno a forma di anello, è una circonferenza iridata. Che cos’è?

Stiamo parlando del cerchio cromatico.

Fu Isaac Newton che mise a punto il primo cerchio cromatico, partendo da esperimenti con un prisma e analizzando la relazione tra luce e colore.

newton-cerchio-colori-300x283

Osservate: le lettere maiuscole sono le note musicali secondo il sistema anglosassone (A/la, B/si, C/do e così via) e l’ampiezza della “forbice” degli spicchi è basata sulle proporzioni di un’intera ottava della scala musicale. Per questo possiamo dire che non fu il primo Kandinsky a trovare attinenze tra il suono ed il colore.

In seguito anche un filosofo si occupò della teoria dei colori, parliamo di Johann Wolfgang von Goethe, che sosteneva – al contrario di Newton – che i colori non dipendessero dalla luce, bensì dall’oscurità, tanto da scrivere: “Il colore è, come tale, un valore d’ombra“.

2014-150529225140-lva1-app6891-thumbnail-4

Nel 1877 Moses Harris realizzò un cerchio cromatico molto preciso dove comparvero i tre colori primari: giallo rosso e blu.

la-teoria-dei-colori-di-johann-wolfgang-von-goethe-19-638

Contemporaneamente un chimico francese, Michel Eugène Chevreul, fece studi sull’influenza reciproca che hanno due colori accostati ed influenzò, con le sue teorie, gli artisti del periodo.

la-teoria-dei-colori-di-johann-wolfgang-von-goethe-23-638

Giungiamo infine al cerchio cromatico di Johannes Itten ed alla sua pubblicazione “L’Arte del Colore”, vero e proprio punto di riferimento per l’accostamento dei colori.

download

Tre sono i colori primari in pittura: il rosso, il giallo e il blu. Questi colori non possono essere ottenuti componendoli con altri, ma è mescolandoli che possiamo avere tutti gli altri.

I colori primari sono posti in un triangolo equilatero a sua volta all’interno di un esagono in cui i vertici opposti non sono altro che colori secondari, ottenuti, cioè, mescolando i pigmenti di due colori primari. Il cerchio esterno mostra come si possano ottenere i colori terziari e come tutti siano in opposizione polare con il proprio complementare (cioè la tinta opposta).

Quindi riassumendo:

  • i colori primari non possono essere generati da altri colori,
  • i colori secondari – arancio, verde e viola – si ottengono mescolando due primari in parti uguali,
  • mischiando due primari in quantità diverse, si ottiene un colore terziario,

All’interno dei colori primari e secondari, vi sono tre coppie di colori detti complementari. Ogni coppia di complementari è formata da un primario e dal secondario ottenuto dalla mescolanza degli altri due primari ed ha in sé un colore poco luminoso ed uno molto luminoso.

I colori hanno una “temperatura” e si suddividono in caldi, freddi e neutri (sfumature dal bianco al nero) in base alle diverse sensazioni che trasmettono, alle immagini e alle situazioni che richiamano alla mente.

Sfruttando la temperatura di un colore al meglio si possono realizzare giochi prospettici veramente particolari: i colori caldi hanno la prerogativa di “avanzare”, dando l’impressione di venire incontro all’osservatore, quelli freddi sembrano allontanarsi. Quindi, utilizzando colori freddi per lo sfondo e colori caldi per il primo piano, si può creare in un disegno l’illusione della prospettiva e degli effetti tridimensionali.

Vale, quindi, la pena sottolineare che ogni artista dovrebbe assolutamente conoscere il segreto di ogni colore e sapere capillarmente la relazione che c’è tra i colori stessi. Dovrebbe saper esaltare la forza o la dolcezza dei colori, l’armonia o la disarmonia. Insomma dovrebbe abbandonare l’approssimazione, che ahimè, in questo periodo, spopola e molti che si definiscono professionisti sono poco più che degli imbratta tele.

L’Arte è un linguaggio e, se si vuol comunicare visivamente, si deve possedere competenza a riguardo, ossia si deve conoscere quel linguaggio.

cerchio-cromatico-mio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...