Riconoscersi by Roberto Pellegrini

Quello dell’amore (in ogni sua “forma” e “sfumatura”), è, probabilmente, il tema più caro al multiforme mondo dell’Arte, a dimostrazione di due concetti, di per sé anche fin troppo evidenti: che l’Amore rappresenta l’esperienza interiore più “forte”; che l’Arte è il “portavoce” più eloquente di tutto ciò che, spesso in estrema sintesi, ci piace definire “emozione”…

L’Arte parte da un’emozione, per suscitarne di nuove…; non esiste “piega” dell’Arte che non sia stata coinvolta nella trattazione dell’Amore: Musica, Narrativa, Pittura, Scultura e, ovviamente, Poesia.

Da sempre, la Poesia “canta” l’Amore, in ogni sua “veste”, profondamente consapevole della propria “missione”: rendere conto dell’“universo” di sensazioni che amare “smuove” all’interno del nostro animo e farne partecipe il lettore.

L’amore non bisogna implorarlo e nemmeno esigerlo.
L’amore deve avere la forza di attingere la certezza in sé stesso.
Allora non sarà trascinato, ma trascinerà.
Hermann Hesse

Ognuno di noi deve saper leggere la propria anima, ascoltarla e lasciare che ci guidi verso la felicità, perché la nostra anima non ci mente mai.

e57a6c450e4934d7d8a2f1d3cb0e6c63

Si usa un’unica parola: Amore, per descrivere questo immenso sentimento che in realtà ha diverse sfaccettature.

Viene spontaneo pensare che in una sola parola entrano veramente strette tutte le forme d’Amore, questo meraviglioso sentimento che ci accompagna nella vita.

07d9c9ba

Riconoscerci

Mi riconoscerai,
assaporando appena
sulle labbra
il mio silenzio:
non serviranno a nulla le parole,
quando saranno, le anime, vicine…
Tutto, di noi, sarà un racconto vivo,
che sveleremo al Tempo,
al Tempo solo,
vivendo i giorni che non hanno inizio,
né un tramonto, tra le follie sbiadite
delle indifferenze,
che resteranno sempre,
per noi,
nient’altro che il viaggio inutile
di chi non fa ritorno…

by Roberto Pellegrini

Il vero amore si incontra una sola volta ed è per sempre, per l’eternità. Amare è mettere il proprio futuro e la propria felicità nelle mani dell’altro, è fidarsi senza riserve, è diventare vulnerabili.

Ecco perché quando è vero Amore, quando le anime sono in perfetta sintonia, “a nulla servono le parole”, a parlare sono i silenzi.

Tutto viaggia su di un unico binario, che si chiama immensità dell’Amore. Che non ha misura! Che non ha partenza! Che non ha arrivo!

Dove il Tempo scorre nel rispetto, nella fiducia, nella piena comprensione.

Dove Riconoscersi, l’un l’altro, in silenzio, rende immortale l’Amore.

Tutto il resto intorno… solo bolle di sapone.

buborekok

Tratto dal libro “Nell’Abbraccio della Luna – Quando l’Amore rende inutili i Sogni” by Roberto Pellegrini e Madame Trebien

Annunci

Un pensiero su “Riconoscersi by Roberto Pellegrini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...