Il “Mistero” che… siamo

Dove il nostro vivere confina con l’assoluto: è là che nasce il “mistero”…

Siamo attratti dal “mistero”, da creature onnivore di conoscenza, quali siamo; ne subiamo il fascino; ne snidiamo la “presenza”… Ci viviamo in mezzo, in fondo.
Forse perché la vita stessa è mistero; anzi, di più: la vita è un’”armonia” di misteri, che, in stretta relazione tra loro, ci portano lontano, attraverso il piccolo “mare” dei nostri giorni, lasciandosi, di volta in volta, “sperimentare”, senza mai, però, svelarsi nella loro intima essenza.

Perché un mistero resta un mistero…

C’è il mistero della nascita, dell’”origine”, che dal lontanissimo Big Bang, teorizzato dalle Scienze, passa attraverso il principio della vita sulla Terra, per trovare il suo “apice”, nella comparsa dell’uomo, nella sua evoluzione…

C’è il mistero della “fine”, di cui tutti siamo consapevoli, ma che ci è (comprensibilmente), difficile accettare, prim’ancora che comprendere… e, questo, al di là di ogni tipologia di “Credo” religioso, nel quale le coscienze cercano (e trovano), un conforto ed una spiegazione, a quello che, quasi certamente, resta il mistero dei misteri…

C’è il mistero dell’amore, con le sue imperscrutabili leggi, che decidono gli “incontri”, distribuendo, apparentemente a caso, opportunità che, poi, starà a noi “gestire”, nella costante consapevolezza che sia proprio quello dell’amore, il mistero cardine, attorno al quale ruota la nostra stessa esistenza…

C’è il mistero dell’Arte, della Creatività, del Genio, che ci coinvolge proprio perché in grado si “raccontarci” ciò che noi stessi “siamo”; ciò che vorremmo essere; ciò che “percepiamo” di noi, del nostro viverci accanto. L’Arte: vegliardo “custode” dei “moti” e delle inquietudini di quell’anima “comune” che vive in ciascuno di noi…

C’è il mistero del Tempo, nei suoi tre “sguardi” con i quali avvolge ogni nostra esperienza, ogni nostro istante e non solo: Passato, Presente, Futuro; il loro esistere davvero, o il loro essere “soltanto” una convenzione, utile per organizzare l’esistenza: il certo, il percepibile, il probabile

E poi, c’è il piccolo/immenso “mistero”, che siamo tutti noi…

by Roberto Pellegrini

Annunci

3 pensieri riguardo “Il “Mistero” che… siamo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...