La matematica dell’amore…

Cos’è che fa di un amore un “grande amore”?

É, forse, la sua durata? Oppure la sua intensità? O ancora, in realtà, il tutto andrebbe risolto con un’asettica formuletta, tipo quella celeberrima della relatività di Einstein: G=(d*i)/P (grandezza uguale a durata per intensità, fratto passione). Sarebbe troppo facile: poco più che uno scherzo…

A fare di un amore (anche del nostro), un grande amore sono altri fattori, che avvertiamo nel nostro intimo più profondo, ma che restano per lo più invisibili e sconosciuti agli altri.

Sì tratta delle “aspettative”: più crediamo in un rapporto, maggiori saranno le aspettative che ad esso affidiamo, via via sempre più convinti di riporre la nostra vita in mani sicure. Quando tutto questo accade, ed accade in entrambi i partner di un rapporto, ecco che l’amore inizia a “crescere” e si rafforza, secondo la magica alchimia dei sentimenti.

Quando si nutrono le stesse aspettative; quando si hanno obiettivi comuni; quando si ha piena fiducia l’uno nell’altro, non ci sono difficoltà in grado di ostacolare il cammino di un amore: i problemi si affronteranno; i momenti no si risolveranno; le paure si dissolveranno. Con piena serenità, perché il vero amore ha sempre la forza di due cuori… E non si ferma di fronte a niente…

by Roberto Pellegrini

Annunci

5 pensieri riguardo “La matematica dell’amore…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...