Due notti

Una donna molto anziana, nota a tutti per la sua profonda saggezza e per la sua scaltrezza, era prossima al compimento del suo centesimo anno.

Qualche notte prima di quella data, la Morte stessa le fece visita in sogno, per preannunciarle che ere giunto per lei il momento di morire.

La donna, senza battere ciglio, chiese alla Morte che le concedesse ancora due notti: la prima, perché potesse salutare tutti coloro ai quali aveva fatto del bene; la seconda, perché potesse scusarsi con tutti coloro cui aveva fatto del male.

– Verrò via con te -, disse la donna – Quando avrò chiesto perdono all’ultima persona che sarà venuta a trovarmi! –

La Morte acconsentì.

La notte successiva, si presentarono, in sogno, tantissime persone, che con le lacrime agli occhi salutarono e ringraziarono l’anziana donna, per il bene ricevuto; la notte dopo, trascorsero le ore, ma non si presentò nessuno.

La Morte, stanca di aspettare, se ne andò, senza portare con sé la donna.

Akihito Ishikawa

CHIAVE DI LETTURA CONSIGLIATA:

Agisci sempre con onestà.

Annunci

Un pensiero riguardo “Due notti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...