Nel mondo dell’Arte a caccia… di un tesoro

Parlare di Arte è sempre più che un piacere: lo trovo “rigenerante”…

Ma che cosa costituisce l’Arte? E cosa cerchiamo in essa?

Nell’Arte si concentra tutto ciò che la nostra anima è in grado di “generare” e, al contempo, tutto ciò di cui essa ha bisogno.

Il ciclo espressivo dell’Arte si compie, probabilmente, attraverso ed in virtù dell’interazione e dell’attività di due “poli”: un polo “attivo”, potremmo dire, ed un polo “ricevente”, o “fecondo”.

Il polo “attivo” è forte del “lavoro” dei cosiddetti “creativi”, degli Artisti puri, come ci piace definirli; di quegli individui, cioè, capaci di tradurre in “concreto” (Opera d’Arte), grazie ad una viva genialità, gli stimoli emozionali percepiti da quella meravigliosa “antenna” che amiamo chiamare “sensibilità”, che tiene in contatto costante mente e cuore…

Ed è proprio dalla “sensibilità”, che prende spunto l’attività del polo “ricevente” costituito, in realtà, da tutti noi, “destinatari” del messaggio dell’Arte.

Quella realizzata dal polo “ricevente”, in fondo, è una sorta di “caccia al tesoro”, il cui terreno d’azione è costituito proprio dall’Opera d’Arte e da tutto ciò che graviti attorno ad essa…

Il creativo, a livello conscio o no, non svela “tutto”, con immediatezza, nel suo lavoro: sta a noi scoprirlo, oltrepassando le barriere dell’ovvio, passo dopo passo, in un percorso di reciproca “curiosità”, che non avrà mai fine.

by Roberto Pellegrini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...