Berthe Morisot: una raffinatissima pittrice impressionista

Berthe Marie Pauline Morisot nacque a Bourges all’inizio del 1841, figlia di un prefetto dell’Impero, ereditò da suo padre un cospicuo patrimonio e non conobbe nessuna difficoltà economica.

Sin da bambina fu incoraggiata dalla famiglia a dedicarsi al disegno ed al colore. Ma a quel tempo le ragazze non erano ammesse all’École des Beaux – Arts e così Berthe e la sorella Edma studiarono arte con il pittore Joseph Guichard e poi, siccome l’unico modo per divenire “grandi” sembrava quello di ricopiare le tele dei grandi, ecco che Berthe con caparbietà trascorre, con la sorella, giorni interi sotto le volte dei saloni del Louvre.

Copia e ricopia, cancella, passa e ripassa le punte di grafite sui grandi album ed è proprio in uno di quei pomeriggi che alzando gli occhi, Berthe nota un’elegante figura maschile dagli occhi profondi che la sta osservando. Il signore è Édouard Manet che, senza esitazione, le si avvicina per ammirare il suo disegno e darle qualche suggerimento riguardo la luce.

Berthe trattiene il respiro: le tremano le mani. E’ l’inizio di un amore che da ragazza beneducata e padrona di sè qual era, non diede mai a vedere, sebbene provasse disappunto quando Manet si interessava ad altre donne.

Divenne la sua modella e ben 11 sono le tele dove Berthe appare:

  • Il Balcone – 1869
  • Ritratto di Berthe Morisot con un manicotto di pelliccia – 1869
  • Ritratto di Berthe Morisot 1869
  • Il Riposo – 1870
  • Berthe Morisot con una scarpa rosa – 1872
  • Berhe Morisot con mazzolino di violette – 1872
  • Berthe Morisot con ventaglio 1872
  • Berthe Morisot distesa sul divano – 1873
  • Berthe Morisot reclinata – 1873
  • Ritratto di Berthe Morisot con un ventaglio 1874
  • Ritratto di Berthe Morisot con cappellino da lutto – 1874.

Tornando a lei, va sottolineato che Berthe Morisot, come le altre artiste del periodo, dovette lottare contro chi trovava disdicevole per una donna la professione di pittrice. Aderì al gruppo degli Indipendenti, dove gravitavano altri impressionisti come Monet, Sisley e Renoir. Proprio in quel periodo dipinse la sua opera più famosa: La culla, quadro che partecipò alla mostra impressionista del 1874 (la Morisot era in quel momento l’unica donna del gruppo).

Tra le sue altre opere più famose ricordiamo: Il corsetto rosso, Ragazza al bagno e Il parco, tutti quadri che rivelano un animo sensibile e attento alle influenze artistiche esterne, ma anche capace di accogliere i cambiamenti sociali e artistici dell’epoca ed interiorizzarli.

I colori sono luminosi, intensi e nel contempo trasparenti, la pennellata è travolgente, quasi irruente, il bianco, colore della purezza e della luce, predomina sempre.

Scrisse di lei George Augustus Moore – scrittore irlandese e critico d’arte: “Soltanto una donna ebbe la capacità di creare uno stile, e quella donna fu Berthe Morisot. I suoi quadri sono le uniche opere che non potrebbero essere distrutte senza creare un vuoto, uno iato nella Storia dell’Arte.”

La Morisot davanti al bivio che molto spesso ha annientato molte delle più geniali donne del suo tempo: rinunciare definitivamente all’uomo che ama rifugiandosi nel rituale duro e sofferto dell’elaborazione pittorica oppure insistere, fare di tutto pur di averlo, a qualunque costo, decise per la seconda opzione e scelse, pur di gravitare intorno alla vita del suo vero amore, di sposarne il fratello: Eugène.

Divenne moglie e madre, ma la sua produzione artistica continuò e fece di lei una donna di spicco del gruppo degli Impressionisti, dallo stile raffinato ed elegante e con una produzione che spaziò dagli oli, ai pastelli, agli acquerelli fino alle puntesecche.

Vedova giovanissima, si ammalò di polmonite e morì a Parigi poco più che cinquantenne. Ora riposa nel cimitero di Passy, nella tomba di famiglia Manet, sotto il busto dell’amato cognato che pare avere la stessa dispettosa espressione che la fece innamorare quel giorno al Louvre.

Un pensiero riguardo “Berthe Morisot: una raffinatissima pittrice impressionista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...