“Il poeta del silenzio”: Vilhelm Hammershøi

Mentre in tutta l’Europa le prime avanguardie sconvolgono totalmente il modo di concepire e fare pittura, scomponendo e frantumando colore, prospettiva e soggetti rappresentati, alla ricerca dello “spirituale nell’arte” (vedasi  Kandinsky e la metafisica di De Chirico), c’è chi come Vilhelm Hammershøi continua a dipingere, con il suo stile immutabile, i suoi soggetti costanti, trasmettendo al fruitore, senza varcare le porte del sogno, la spiritualità nell’arte. C’è, quindi, un richiamo lontano tra questi artisti che cercano spazi nel silenzio ed elevazioni della mente, con strumenti diversi in luoghi diversi, senza parlarsi, senza incontrarsi.

Vilhelm Hammershøi, definito “il poeta del silenzio”, è uno degli enigmi più misteriosi e affascinanti della storia dell’arte. I suoi interni dall’atmosfera ipnotica e sospesa ne fanno un caso pressoché unico.  La dimensione metafisica di Hammershøi passa attraverso la quotidianità: la stessa casa, gli stessi ambienti, lo stesso personaggio femminile – la moglie Ida – ripreso quasi sempre di spalle e vestito con abiti austeri. Ma il vero elemento comune a queste opere è il silenzio, che pervade enigmaticamente ogni spazio della casa. Le stanze sono spoglie, ciò che Hammershøi concepisce, é pieno di mistero e di domande senza risposta, esattamente com’è la nostra vita.

Hammershøi nacque e morì a Copenaghen (1864 – 1916), studiò pittura sin dall’infanzia, frequentò poi l’Accademia di Belle Arti di Copenaghen. Viaggiò in tutta Europa maturando uno stile unico e non riconducibile a nessuno, soprattutto, non mutò mai, nella sua carriera artistica, il suo modo di dipingere: linee diritte e geometriche, cromatismo ridotto al limite, aura enigmatica. SILENZIO!

Nei suoi quadri pare esserci sempre qualche enigma da decifrare e che la calma e l’armonia apparente di quelle stanze possa nascondere un grande mistero.

Un pensiero riguardo ““Il poeta del silenzio”: Vilhelm Hammershøi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...