Semaine de la Haute Couture Paris

Sotto un sole cocente che ha costretto la chiusura delle scuole nella capitale francese, sta per andare in onda la settimana dell’Alta Moda parigina (30 Giugno – 4 Luglio).

Nonostante nel film Prêt-à-Porter di R. Altman, con M. Mastroianni e S. Loren, l’alta moda parigina venisse definita “un’entusiasmante noia”, sul campo, l’aria che si respira è decisamente diversa, oserei dire quasi elettrizzante.

Tanti gli appuntamenti e tante le sfilate, con non poche novità, debutti ed originalità stilistiche nell’alta sartoria femminile, a definire la maggiore espressione di stile e la brillante creatività associata alla maestria.

Attesissimo il debutto nell’alta moda di Virginie Viard per Chanel, che sostituisce il geniale Karl Lagerfeld dopo la sua scomparsa. La Viard ha già debuttato nella Cruisce Collection con una collezione di alta vestibilità, ma un po’ sotto le righe per sobrietà. Staremo a vedere.

Aria nuova anche in casa Schiaparelli, dove il proprietario miliardario italiano Diego Dalla Valle ingaggia il giovanissimo Daniel Roseberry, che sembra alquanto graffiante, considerato che si è fatto fotografare nel quartier generale di Schiaparelli a Place Vendôme insieme ad una tigre ruggente.

Inevitabili saranno i confronti tra le Maison Chanel e Schiaparelli considerando la profonda competitività che regnava tra Elsa e Coco.

Lo status di membro invitato assegnato all’italiana Sofia Crociani, stilista del suo marchio Aelis, costituisce un gradevolissimo riconoscimento, considerato che la Crociani sfila a margine del calendario ufficiale già da due anni mettendo in passerella una moda poetica e sostenibile, che sottolinea artigianato e materie prime naturali nel rispetto dell’ambiente. Brava Sofia che ha avuto il coraggio di lanciarsi in solitaria creando la propria maison dopo collaborazioni importanti con grandi nomi.

Qui di seguito il programma:

  • Domenica 30 giugno: Aelis, Aganovich, Adeline Andrè, Maurizio Galante, Yuima Nakazato, Xuan, Christophe Josse.
  • Lunedì 1 Luglio: Schiaparelli, Ulyana Sergeenko, Iris Van Herpen, Georges Hobeika, Christian Dior, Maison Rabih Kayrouz, Ralph&Russo, Antonio Grimaldi, Giambattista Valli, Azzaro Couture.
  • Martedì 2 Luglio: Chanel, Alexis Mabille, Stéphane Rolland, Julien Fournie, Alexandre Vauthier, Giorgio Armani Prive, Givenchy.
  • Mercoledì 3 Luglio: Maison Margiela, Franck Sorbier, Elie Saab, RVDK Ronald Van der Kemp, Jean Paul Gaultier, Viktor&Rolf, Zuhair Murad, Valentino, Guo Pei.
  • Giovedì 4 Luglio: Haute Joaillerie.

Inoltre, se transitate da Parigi in questo periodo è in corso una mostra al Museo Yves Saint Laurent Paris dove è presentata una selezione senza precedenti di cinquanta modelli di Haute Couture. I visitatori potranno ammirare i famosi abiti di Yves Saint Laurent ispirati al pittore Piet Mondrian (autunno-inverno 1965) e gli abiti realizzati in collaborazione con l’artista Claude Lalanne (autunno-inverno 1969). La collezione autunno-inverno del 1965 è stata descritta come “rivoluzionaria” in quanto ha cambiato i legami tra moda e arte. Gli abiti di questa collezione sono penetrati nel campo della cultura popolare fino a diventare oggetto di reinterpretazioni di artisti contemporanei. La collezione autunno-inverno 1969 celebra invece la straordinaria collaborazione tra lo stilista e il famoso artista francese Claude Lalanne, che ha dato vita a creazioni particolarmente suggestive.

Beh! direi che non c’è molto tempo per annoiarsi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...