…Musa: una marcia in più

Ogni artista ha la sua Musa ispiratrice: questo si dice, almeno…

Luogo comune, o verità indiscutibile?

Innanzitutto, “cosa” è, per un artista, una Musa?
Partendo dal presupposto che l’Arte tutta sia espressione vivente e testimonianza del “movimento” emozionale, che fa vibrare l’anima, risulta facile ipotizzare che per Musa possa intendersi l'”origine” e al contempo il “punto focale” dello slancio creativo che guida l’attività dell’artista.

Intendiamoci: non necessariamente un artista, per “produrre” deve riferirsi a quell’elemento “esterno”, che definiamo “Musa”, ma è evidente che un’Opera nata sull’onda di sentimenti vissuti realmente, nel quotidiano palpitare di un coinvolgimento emotivo concreto, abbia una “densità” maggiore.

La Musa è per l’artista (uomo o donna che sia, come è stato illustrato in altri post), uno slancio ulteriore, una chiave d’ascolto in più, che lo aiuta ad indagare meglio e più in profondità, il “messaggio” che verrà fissato nell’Opera compiuta.

by Roberto Pellegrini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...