…cantami, o Diva

Scrivo, un po’ per passione naturale, un po’ per diletto, ed ho spesso occasione di imbattermi nel riscontro positivo dei miei lettori. Basta questo, per definirsi artisti?

Confesso di ispirarmi anch’io alla mia Musa… Ma per quanto essa si identifichi in una donna, intelligente e profonda, capisco, riflettendo ancora un istante sul tema, già affrontato, che il vero quesito non sia “chi è” la musa, bensì “cosa sia”.

La musa è l’alter ego di un artista (uomo o donna che sia); è la rappresentazione oggettiva della sua indomabile esigenza di “donare”. Di donare se stesso, innanzitutto, attraverso le proprie opere… Perché ogni artista ha un estremo ed inviolabile bisogno di un riferimento, che possa essere considerato una sorta di destinatario spirituale delle proprie emozioni.

Questo destinatario è, in primis, la musa, che diviene però metafisica proiezione di un pubblico più vasto e distante… La musa, dunque, rappresenta, in sostanza, l’uomo, in quanto creatura sensibile al tocco dell’Arte ed al suo messaggio. Perché l’Arte, in fondo, è sempre un segno d'”amore”.

by Roberto Pellegrini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...