Parigi ieri ed … oggi

Se pensiamo a Parigi visualizziamo immagini note, che sono diventate icone del turismo di massa come Place de la Concorde o la Tour Eiffel. Ma la città di Parigi non è sempre stata così come oggi la vediamo con i suoi boulevard ed i palazzi stile Haussmann.

Infatti, negli ultimi decenni dell’Ottocento, la Ville Lumière fu oggetto di una vera e propria rivoluzione urbanistica, per l’appunto guidata da Georges Eugène Haussmann. Prima del 1870, la capitale francese era in tutto e per tutto una città medioevale.

Proprio un pittore italiano: Giuseppe Cannella, nato a Verona nel 1788 ci offre l’occasione per fare un passo indietro e farci un’idea di come era Parigi duecento anni fa.

Il Cannella ricevette i primi rudimenti della formazione artistica da suo padre Giovanni, architetto, frescante e scenografo; per il resto, Giuseppe Cannella è da considerarsi un autodidatta. Si dedicò, nei primi anni di attività, alla realizzazione di scenografie per teatri di Verona e alla decorazione pittorica, ad affresco, di residenze nobiliari, a Verona e a Mantova. Forse influenzato da Pietro Ronzoni, paesista di fama internazionale e attivo a Verona, si orientò verso la pittura del paesaggio. Dopo il 1818 egli intraprese un lungo viaggio di studio che lo portò in Spagna ed in Francia, e proprio a Parigi si fermò per dieci lunghi anni immortalando nelle sue tele bellissimi angoli della città che oggi sono del tutto irriconoscibili.

Per esempio la conosciutissima Place de la Concorde da dove parte l’Avenue des Champs-Élysées…

…fu dipinta da Cannella nel 1829, quando la piazza aveva anche un altro nome essendo intitolata a Luigi XVI che era stato propri lì ghigliottinato nel 1793 dai rivoluzionari.

Altro angolo quasi irriconoscibile è il Pont Neuf…

… soggetto amatissimo da Cannella, che lo ritrasse così

Come vedete in lontananza non si scorge la Tour Eiffel che fu costruita in seguito, nel 1889, in occasione dell’Esposizione Universale.

Molti altri sono gli scorci immortalati dal pittore italiano che oggi non esistono nemmeno più, come per esempio Rue Saint Nicaise, completamente distrutta nel 1853.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...