La gioiosità dell’arte di Boris Kustodiev

Boris Kustodiev nacque ad Astrakhan il 7 marzo 1878 e, nonostante le difficoltà finanziarie della famiglia, studiò all’Accademia di Arte di San Pietroburgo.

Cominciò la sua carriera come ritrattista, per poi, improvvisamente, dedicarsi alla rappresentazione della vita quotidiana delle persone comuni della Russia: scene di mercanti, donne in vestiti colorati e vita di paese.

Durante il suo percorso artistico lavorò per varie riviste di caricature politiche – famoso il suo dipinto “Zhupel (Lo spauracchio) della Rivoluzione” che mostra un enorme scheletro rosso che cammina in una città, calpestando case e cadaveri.

Kustodiev fu anche, insieme a Roerich, Bakst, Benoir, Levitan ed altri ancora, membro del movimento artistico Mir Iskusstva (Mondo d’arte), noto per la produzione dei Ballet Russes (Balletti russi) di Sergej Diaghilev.

Ma ciò che più colpisce dell’arte di questo artista è il lato gioioso che ritrae la vita della provincia russa come una favola attraverso colori accesi e decorazioni, linee sinuose, precise e pulite.

Nonostante avesse un tumore alla spina dorsale che, sebbene gli innumerevoli interventi chirurgici, lo costrinse per quindici anni su di una sedia a rotelle, Kustodiev continuò a dipingere e proprio di quel periodo sono i suoi quadri più colorati.

Sebbene non poté vivere in prima persona, a causa della malattia, la Rivoluzione del 1917, egli dipinse qualche anno dopo il suo famoso dipinto “Il Bolscevico” che rappresenta un enorme proletario alla guida del popolo con una bandiera rossa.

A quel tempo il governo sovietico lesse in quest’opera un’affermazione della sua ideologia, ma forse non era proprio così, visto che tempo prima Kustodiev aveva dipinto lo Spauracchio, nel quale è netta la somiglianza dello scheletro per postura con il soggetto del Bolscevico. Chissà…molto probabilmente, non si trattava di un inno alla nuova situazione politica e sociale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...