Come uno specchio…

Ci accostiamo all’arte, come se ci ponessimo di fronte ad uno specchio. Più o meno meno consapevolmente, tutti cercano nell’arte un “particolare” in cui potersi riconoscere. Ed è uno “specchio” profondo, misterioso, vivente., uno specchio al quale ci avviciniamo sempre con un po’ di trepidazione, pervasi dalla “argentea” curiosità di scoprire qualcosa di ancora “sconosciuto” della nostra immagine…

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L’opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che è offerto al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe visto in se stesso.

M. Proust

Immagine e vita, nell’arte, finiscono sempre per essere la stessa cosa… E, questo, l’artista lo sa bene, perché lo sente nelle proprie “viscere”; ne riveste la sua stessa natura “ribelle”… Egli sa bene, cioè, che “rappresentando” e raccontando se stesso nelle proprie opere, innescherà nel pubblico la ricerca di immagini “simili” nella propria esistenza.

E questa è la magica assonanza che pervade ogni angolo del mondo dell’arte: nello sguardo riflesso in quello “specchio”, riconosciamo gli occhi della nostra anima.

by Roberto Pellegrini

6 pensieri riguardo “Come uno specchio…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...