1 Dicembre

I fili d’oro e d’argento

Una graziosa leggenda spiega l’origine dei fili d’oro e d’argento con i quali gli abeti vengono ornati.

In una lontana notte di Natale, in una casa di campagna con tanti bambini, l’albero era pronto, già ornato di candeline e di palline colorate.

Era così bello che anche il cane ed il gatto erano rimasti a lungo in ammirazione ed i topi avevano messo il loro musino fuori dalle tane. Anche i ragni che stavano nascosti negli angoli bui della stanza, incuriositi dall’insolito chiarore, vollero rendersi conto di ciò che stava succedendo. Si arrampicarono di ramo in ramo, di pallina in pallina, di candelina in candelina.

Sì! Era un bell’albero convennero e tornarono soddisfatti nei loro angoli nascosti.

La mattina seguente i bambini si alzarono felici e corsero ad ammirare il loro albero.

Meraviglia!!!

Non c’erano solo le palline colorate, le arance ed i gingilli, ma i rami erano ornati da lunghi fili d’oro e d’argento che facevano brillare l’albero.

In quella notte di prodigio anche la bava dei ragnetti si era trasformata in fili preziosi.

Da quel lontano Natale ogni albero si ornò di fili luminosi d’oro e d’argento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...