Torno subito, o quasi

Quei nuvoloni grigi laggiù, non promettono niente di buono per la giornata; mi affaccio per dare un’occhiata. All’improvviso, un rumore secco, proveniente dalla strada, attira la mia attenzione: un’auto che procedeva a velocità sostenuta ha urtato lo specchietto laterale di un’auto in sosta, mandandolo in frantumi.

Immediata la frenata; scende un giovanotto dall’aria distinta, che, penso, adesso lascerà un bigliettino sul parabrezza dell’auto danneggiata: “Spiacente, mi chiami al numero ecc ecc…”. Invece, dopo una rapida occhiata al (proprio), specchietto, borbottando qualcosa il giovanotto risale in auto e se la dà… pardon, riparte in tutta tranquillità.

Chissà, magari io, nelle medesime circostanze avrei fatto la stessa cosa. Ma forse no…

È vero che è sempre molto facile atteggiarsi a “Cuor di Leone”, con le paure altrui, o fare gli onesti, puntando il dito sulla disonestà del prossimo, ma confesso che quella fuga, quel darsi alla macchia di fronte a un danno, tutto sommato contenuto, mi ha decisamente spiazzato.

Forse, un semplicissimo “Torno subito!” avrebbe rimesso… la palla al centro?

by Roberto Pellegrini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...