Un Sogno per… amico

Che “aiuto” ci offrono i sogni?

Immenso…: sono mani protese verso di noi, che arrivano direttamente dal cielo; da quel cielo che immaginiamo; da quel cielo che “siamo”…
Sono “isole” segrete, di cui non v’è traccia sulle carte nautiche, sulle quali, provvidenzialmente, giungiamo quando facciamo “naufragio”, nel mare “grosso” della vita, che quando gonfia le sue “onde”, atterrisce anche il marinaio più consumato…

A volte ci piace coltivare sogni improbabili, arditi, di cui, più o meno consapevolmente, intuiamo la difficile realizzazione…

Ma questo non ci impedisce di coglierne tutta l’energia, la “spinta” interiore capace di sostenerci e, in qualche modo, guidarci nelle nostre giornate.
Per questo, può capitare di sentirci come smarriti (oltre che felici, s’intende…), quando riusciamo a realizzare un “sogno”: come se, d’improvviso, ci venisse a mancare la “meta”, il riferimento del nostro cammino; del nostro procedere “day by day”.

E quando un sogno si realizza, quando, finalmente, smette di portarci in volo sulle sue spalle, ecco che diviene “fragile”; ecco che, allora, si capovolgono i ruoli: non è più il sogno a prendersi cura di noi, ma saremo noi a tenerlo stretto, al sicuro, nelle nostre mani…

by Roberto Pellegrini

4 pensieri su “Un Sogno per… amico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...