Dietro le quinte di una casa di moda

Modelli ricercati, originali, spesso stupefacenti salgono in passerella ad ogni appuntamento con le settimane della moda che si svolgono un po’ in tutto il mondo.

Dietro ad ogni outfit si nascondono moltissimi riferimenti, spunti e similitudini, ma soprattutto si cela un gran lavoro di squadra che ruota attorno agli stilisti.

Questi uomini/donne attenti, curiosi, reattivi portano con sé un ampio bagaglio culturale e sono dotati di una genialità innata, che ha comunque bisogno di una fonte d’ispirazione per “risvegliarsi” e dare il via all’estro creativo.

Viene spontaneo quindi domandarsi:  “a cosa si ispira uno stilista per creare una collezione?”

Le risposte sono molteplici ed alcune possono sembrare addirittura banali. Prima di ogni altra cosa ciò che ispira uno stilista è la moda stessa, consultare gli archivi di moda in cui vengono conservati abiti di tutte le epoche è sicuramente indispensabile per uno stilista; come è indispensabile conoscere il lavoro dei propri colleghi.

Un’altra fonte di ispirazione è l’arte, anche perché essendo la moda una forma d’arte vale il discorso che da sempre le arti si influenzano tra loro, scambiandosi immagini, forme, concetti e idee.

Indispensabili e preziosi sono i quaderni di tendenza che offrono agli stilisti raccolte di materiali delle previsioni di tendenza moda, colori e forme.

A questo si aggiunga la curiosità innata tipica dello stilista che adora esplorare nuovi luoghi e ambienti per cogliere tendenze e stili sempre nuovi. Tutto ciò che ci circonda – natura, monumenti, culture internazionali – è fonte inesauribile per accendere la creatività di un designer.

Ma come si svolge il lavoro di uno stilista?

Come dicevamo, per realizzare le proprie creazioni uno stilista parte da un’idea ispiratrice, in base alla quale elabora un “concept” della collezione e prepara disegni, sketch e modelli dei capi che vuole creare. Si disegnano linee e forme, si scelgono colori, tessuti e si prevedono varianti per ogni singolo capo della collezione. Segue la ricerca o commissione per la realizzazione dei materiali necessari alla realizzazione della collezione stessa, fase durante la quale lo stilista deve aver ben chiaro qual è la fascia di clientela di riferimento perché, ovviamente, il prezzo del capo realizzato deve essere adeguato alle possibilità di chi lo acquisterà.

A questo punto l'”esercito” dei veri e propri realizzatori è pronto per lo start up.

2 pensieri su “Dietro le quinte di una casa di moda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...