Un… giustiziere da strapazzo

Un posto libero a quest’ora, sabato mattina, ha del “prodigioso”: metto la freccia e mi “infilo” nello spazio delimitato dalle strisce bianche senza pensarci troppo.

Sto per allontanarmi, dopo aver chiuso la portiera, quando una signora mi paralizza con un inquietante avvertimento:

  • Non la lasci qui, guardi -, mi dice – perché gliela graffiano tutta! –
    Io resto sempre più perplesso; la signora intuisce il mio imbarazzo e abbozza una spiegazione:
  • Ieri sera -, racconta – parcheggio qui la mia auto, quando un signore anziano mi si avvicina e mi dice: “Qui devono parcheggiare solo quelli che ci abitano. Stia attenta che se la lascia qua, ne subirà le conseguenze!”. Io -, continua la signora – Non do peso alla minaccia e me ne vado. Ed ecco il risultato! –
    E mi fa vedere le fiancate della sua auto, profondamente rigate…, forse con un chiodo, o con una chiave, chissà.
  • Il bello è -, riprende – Che tra mascherina, occhiali e berretto, io quel tipo non lo saprei riconoscere nemmeno! Roba da matti! – .

Io resto senza parole; e i “matti”, sono certo che in questa faccenda non c’entrino gran che…

Questa sorta di “Giustiziere della sosta”, dai capelli bianchi (che a dispetto dell’età, ha saputo “sfoggiare” tutto, fuorché la proverbiale “saggezza” degli anni…), mi fa pensare all’allarme sociale legato ai sempre più frequenti episodi di “bullismo”, tra le nuove generazioni…
Solo che sul bullismo adolescenziale si può intervenire, con opportune “correzioni” rieducative; ma un “bullo” della terza età, come lo recuperi?

Che tristezza…

by Roberto Pellegrini

3 pensieri su “Un… giustiziere da strapazzo

  1. veramente non ci sono parole! Già posteggi non ce ne sono, ci mancano solo quelli che ti rigano la macchina dopo che ne hai trovato uno magari girando mezz’ora prima di scendere dalla macchina. Ad ogni modo anche qua da me capitano cose simili, io ad esempio mi sono trovato un segno sulla portiera, un’incisione, anche se non lunga, chissà chi sarà stato!

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...