La rubrica di Celine #14

Oggi parliamo del cocktail dress e di come questo abito sia in qualche modo legato all’accettazione sociale crescente delle donne.

Sembra un controsenso, ma l’abito da cocktail vide la luce in Americo durante gli anni del proibizionismo – prima di quel periodo alle donne era vietato bere in pubblico – quando gli americani, per ovviare al divieto, trovarono modi alternativi, per esempio organizzare feste in case private, questo permise alle donne di sorseggiare cocktail senza dare scandalo.

Revocato il divieto, l’usanza di trovarsi post lavoro per socializzare rimase in auge e gli uomini si facevano accompagnare a questi incontri da mogli e fidanzate che per l’occasione indossavano appunto abiti da cocktail.

Questa tipologia di abito, solitamente indossato da le 18 e le 20, è semplice e non formale in quanto appunto indossata in un momento di svago, la lunghezza dovrebbe arrivare al ginocchio e vale una regola che andrebbe sempre rispettata: più l’abito è aperto e ricco dalla vita in giù, e più deve essere sobrio nella parte superiore, e viceversa.

Attorno agli anni ‘50 le grandi dive del cinema lanciarono una vera e propria moda con l’abito da cocktail e lo stilista che solitamente veniva preferito era Christian Dior, famoso per la capacità di valorizzare al meglio la silhouette a clessidra (vita stretta e fianchi più o meno della stessa larghezza) decisamente femminile.

Inutile sottolineare che i tempi cambiano e che oggi il cocktail dress segue regole meno rigorose (ne vengono proposti anche lunghi), ma resta un abito lineare, poco decorato e non molto appariscente, tanto che, solitamente viene realizzato in tessuti pregiati che lo valorizzano senza la necessità di aggiungere altro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...