U.F.O.: sì, forse, anzi no!

Ogni tanto, rigorosamente a sorpresa, la notizia “dirompente” fa capolino sui canali ufficiali (e, dunque, attendibili, salvo prova contraria), dell’informazione di Stato.

Alcuni giorni or sono, ad esempio, nel corso del TG1 delle 07,00, uno dei servizi in scaletta era proprio “quello”: gli Stati Uniti, per autorevole voce niente popò di meno che del Pentagono, ammettono (ma lo avevano già fatto, se non ricordo male), l’assoluta autenticità dei filmati che ritraggono alcuni “inquietanti” oggetti volanti non meglio identificati (né identificabili, a quanto pare), pur non essendo in grado di poterne precisare la natura (terrestre, o extra-terrestre).

Il dubbio? Sempre lo stesso: potrebbe trattarsi sì, di velivoli alieni, ma anche di aeromobili ultra segreti, in fase di studio per conto di Superpotenze “molto”… terrestri (nel frattempo, però, ci si ostina a spendere milioni per cercare la vita su Marte…).

Questo atteggiamento da vecchia perpetua, di manzoniana memoria (“Io so una cosa… E’ che dovrei starmene zitta…!”), che cela una disperata voglia di sbottonarsi, francamente fa un po’ ridere, anzi: ha proprio rotto i “satelliti”, o gli “sputnik”, che dir si voglia…

“Cui prodest” questo tira e molla dell’informazione? Chi si avvantaggia di questo (francamente ridicolo), “valzer” della “notizia-non notizia”?

Questo vedo e non vedo; questo lanciare il sasso, per nascondere la mano a cosa vogliono condurre? Quale arcano interplanetario tentano di nascondere?

È semplicemente, un giochino sadico, per tenere sulle spine le due opposte fazioni: i creduloni intergalattici da una parte, e i negazionisti totali, dall’altra, oppure è un aperitivo, centellinato ad arte, che precede il “piatto bomba”, ormai prossimo ad essere servito in tavola?

Ai posteri (terrestri e non), l’ardua sentenza.

by Roberto Pellegrini

8 pensieri su “U.F.O.: sì, forse, anzi no!

  1. È davvero un giochino sadico? O è semplicemente un modo infantile di spiegare quel che gli attuali strumenti non permettono di spiegare? Insomma, strumenti sofisticatissimi che quasi arrivano a vedere una pulce che ci si muove sulla crosta lunare, non riescono a dare una visione chiara di questi strani oggetti volanti?

    Piace a 4 people

  2. il punto è che non hanno notizie certe di cui discutere, per cui fanno supposizioni, emettono giudizi, poi magari per paura di smentite insabbiano tutto. Io tempo fa avevo ipotizzato anche una mia teoria alquanto bizzarra, ma nessuno può dire se potrebbe essere vera. Ipotizzando che fra mille anni ad esempio vengono create macchine per viaggiare nel tempo, un ipotetico terrestre potrebbe affacciarsi al nostro mondo attuale, noi come lo vedremmo? Magari su queste macchine celesti sfuggenti, forse studiate dai nostri posteri, chi lo può dire…😉

    Piace a 3 people

  3. Il problema è che se anche avessero notizie certe su cui discutere, se anche ci fosse la certezza di essere visitati o di conviverci, l’essere umano medio sarebbe in grado di elaborare l’informazione? Sarebbe in grado di accettare il “nuovo arrivato”? Lo stesso essere umani che ancora fa distinzioni dentro la sua stessa specie, sarebbe in grado?

    Piace a 3 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...