Scegli la “tua” sfida


Cos’è un “foglio bianco”, per chi scrive (che lo faccia per passione, per professione, oppure – meglio ancora – per entrambe le ragioni)? Un “invito”, senza dubbio, ma non solo direi…: in realtà c’è qualcosa di più.

Un foglio bianco rappresenta, per chi “campa” di parole, ciò che una parete delle Dolomiti può rappresentare per lo scalatore; ciò che miglia e miglia di Oceano incarnano per il velista solitario; ciò che il blocco di marmo “custodisce” per lo scultore; o ciò che una splendida donna in posa, o un paesaggio incantevole possono rappresentare per il pittore: una “sfida”.

“Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti
alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare”

Ernest Hemingway

Innanzitutto con se stessi, con le proprie capacità, con la propria voglia di stupirsi ancora, nell’assecondare, una volta di più, il “gusto” di volersi raccontare, nell’auspicio (che spesso resta solo marginale), di riuscire a catturare l’interesse di un lettore…

L’argomento, in fondo, non è che il pretesto: una volta “agguantata” l’idea; non appena si “inneschi” lo spunto, la “magia” prende l’abbrivio e il foglio bianco si “veste” di inchiostro, si anima delle parole evocate dalla fantasia dell’autore, attraverso una penna, o grazie alla tastiera di un PC o di uno smartphone.

Ed ecco che su quel “deserto” candido, che era il nostro foglio inizia una danza di immagini, di suoni, di paesaggi e di emozioni, soprattutto: ancora una volta la “sfida” è vinta!

by Roberto Pellegrini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...