Hic sunt leones

Alla fine, ci siamo: come tutti noi avevamo auspicato, fin dall’inizio di quest’avventura, dopo l’entusiasmante serie di “notti magiche”, che tutti ricordiamo, ecco “LA” notte magica: quella della finalissima di Wembley.

Ci siamo arrivati con pieno merito (senza dubbio di un collettivo strepitoso, al di là dei singoli elementi, C.T. compreso), questo è fuori discussione, sicuramente non facendo leva su un fattore “C”, che non ci ha mai favorito, ma contando soltanto sulla nostra concretezza, sul gioco, sulla capacità di soffrire e, perché no, anche sulla voglia di divertirsi “giocando” al pallone…

Il nostro “storico” avversario, sarà la coriacea Inghilterra che, sia ben chiaro, non ha nulla da dimostrare, né da insegnarci; anch’essa giunta a questo prestigioso traguardo con merito assoluto (si valuti il numero di gol “non-subiti”, nel corso dell’intero torneo, ad esempio), sebbene baciata dalla fortuna (sempre quella con la “C” maiuscola, s’intende), negli episodi “giusti” (penso al match con la brava Danimarca…).

Ma tant’è: ora non è più il momento delle chiacchiere.

A “parlare” sia, ancora una volta, il campo (più che mai prestigioso) e, ovviamente, il risultato, che incoronerà la squadra numero uno d’Europa.

Gli Inglesi, come da tradizione, avranno Tre Leoni ricamati sul petto; ma noi, di “Leoni”, ne avremo undici e tutti in campo…: la “perfida Albione” è avvertita…

Forza AZZURRISSIMI!!!!!

by Roberto Pellegrini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...