L’estate sta finendo…

…é tempo di vendemmia.

Le giornate si sono decisamente accorciate, ma il sole ancora caldo ci accompagna verso l’autunno ed è proprio in questo periodo che tra i filari della vite si svolge la magia, la magia della vendemmia.

Le famiglie si riuniscono, anche i bimbi vengono coinvolti e tra festa e canti si dà il via alla raccolta dei grappoli d’uva. É gioia!

Per rendere tutto più giocoso non può mancare una leggenda.

La leggenda dell’uva

“Si racconta che molti anni fa la vite fosse solo una bellissima pianta ornamentale e che non producesse frutti. Questa pianta cresceva in un piccolo orto, proprio al centro, e si innalzava e allargava più che poteva visto che amava molto il sole; lì in quell’orto riceveva tantissima luce e i suoi rami si allungavano fino a coprirlo quasi interamente.

Un giorno il contadino guardò quella pianta ed il suo orto, lei era bella e rigogliosa, ma anche le piantine sotto di lei avevano bisogno del sole per crescere, così decise che era giunto il momento di potare la vite e tagliò i rami più grandi e più lunghi, e vedendo che ancora non bastava sfoltì anche le foglie, eliminando quelle che facevano più ombra al terreno.

Non ci fu giorno più triste per la vite che pianse disperata fino a sera quando un piccolo usignolo si accorse del suo dolore e si posò delicatamente su di essa. L’uccellino decise che doveva fare qualcosa per confortare la povera pianta e così cantò con un cinguettio così dolce che la vite non poté far altro che rasserenarsi.

Le sue lacrime si impregnarono della dolcezza del canto dell’usignolo e rimasero lì, sui rami, come piccole perle. Quando la notte lentamente si dileguò il primo sole avvolse la vite con i suoi raggi tenui e le regalò un piacevole tepore.  

Da quel momento una linfa nuova cominciò a scorrere nei rami della pianta e le sue lacrime che erano lì in attesa come perle gettate al vento, si trasformarono in frutti, tanti piccoli dolci acini d’uva sparpagliati sui rami; in quel momento un venticello dispettoso soffiò rapidamente tra i rami  e riunì i chicchi d’uva in grappoli, qualcuno più piccolo e qualcuno più grande. Nei giorni successivi il calore del sole fece crescere questi frutti fino a farli maturare e diventare dolcissimi.

Da allora la vite sa che quando i suoi rami vengono potati da lì a poco nasceranno i dolci frutti che noi tutti conosciamo.”

2 pensieri su “L’estate sta finendo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...