Il kimono ed i suoi colori

Lo stile del kimono si è evoluto artisticamente nel corso di migliaia di anni. Si sono verificati sottili cambiamenti di forma, dalla larghezza del medesimo alla dimensione dell’apertura della manica. I tessuti sono cambiati continuamente e nessuna fibra vegetale o animale è sfuggiva all’attenzione. Le fibre di rafia, lino, canapa e ramiè, insieme al cotone, venivano utilizzate principalmente dalla gente comune. Gli artigiani di questi strati sociali erano maestri nella tessitura e nell’abbellimento con strumenti semplici e tecniche dirette. Funzionali oltre che belli, questi tessuti popolari avevano un loro carattere artistico senza pari.

Per la corte reale, di contro, la seta nei suoi vari stati di finezza era meravigliosamente tessuta, semplice o nell’espressione molto più ricercata del broccato. La seta era tinta, dipinta, ricamata e generalmente manipolata con risultati in continua crescita. Read more…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...